Carnevale di Cantù, quasi 3mila persone per la prima sfilata dei carri

Oltre 1.770 persone paganti

Carnevale di Cantù 28 gennaio 2018

Per essere stata la prima sfilata, a fine gennaio, l'organizzazione non può che ritenersi soddisfatta per la partecipazione del pubblico. Un successo questa prima sfilata dei carri del Carnevale Canturini che nella giornata di domenica 28 gennaio ha animato la cittadina brianzola.

Gli spettatori

Secondo i dati rilevati dalla vendita dei bioglietti e dalla consegna degli ingressi omaggio (solo per i ragazzi di età fino a 14 anni) sono state quasi 2mila le persone che hanno guardato la sfilata dei carri al di là delle transenne che delimitavano l'area dell'evento e quindi la zona a pagamento. Per la precisione sono stati 1.770 gli spettatori paganti e 954 i ragazzi di età inferiore ai 14 anni.

I carri

Tra i 7 car­ri, realizzati dai gruppi storici, verrà stil­ata una classifica che prevede l’assegna­zione del premio per il migli­or carro. Una giuria, formata da persone non di Cantù e con compete­nze specifiche (arti­sti, scenografici, critici d'arte, ecc.), deci­derà il carro vincitore della manifestaz­ione che sarà premiato il 17 febbraio nella giornata del sabato grasso. Partecipano inoltre bande musicali, gru­ppi folcloristici pr­ovenienti dall'Italia settent­rionale, gruppi masc­herati e, nell'ultima sfilata, carri minori proven­ienti dai comuni del circondario che oss­ervano il  calendario "romano".

Il programma

Ancora tre le sfilate dei carri in programma per il Carnevale Canturino: domenica 4 e 11 fe­bbraio, sabato grasso 17 febbraio 2018. La manifestazione prosegue la tradizione dei carri carneval­eschi costruiti valorizza­ndo l'arte della car­tapesta. I carri era­no una volta espressione di quartieri della ci­ttà, ora la provenie­nza dei soci che li costrui­scono è più variegat­a.

Gli organizzatori

L’Associazione Carnevale canturino è stata costituita il 13 novembre 1996 presso lo studio del notaio Piercarlo Colnaghi.
I soci fondatori furono Maurizio Guglielmetti, Maurizio Braga, Antonella Colzani, Franco Cattaneo, Margherita Volontè, Virginio Pagani, Alessandro Mascheroni, Guglielmo Marelli, Fabio Cancelli, Lino Roccaro.
Il primo Presidente del Consiglio di amministrazione e dell’Associazione fu Maurizio Guglielmetti che ha visto rinnovato l’incarico fino al settembre 2012, quando si è dimesso dall’incarico.
L’attività si è svolta con costante impegno negli anni mantenendo la tradizione carnevalesca canturina.
I carri allegorici venivano realizzati in vari siti, in particolare nel capannone ex-Stecav di via Como
Alcuni anni fa l’Amministrazione comunale ha realizzato e dato in affitto all’Associazione parte di un capannone in via Caduti di Nassirya che è diventato il “Centro costruzione carri – La bottega di Truciolo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Dieci gite in giornata a partire da Como: una mini-guida per non restare a corto di idee

  • Cosa fare in settimana a Como: 7 appuntamenti per 7 giorni

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Evasione e frode fiscale nei rally: tre società nei guai per 12 milioni di euro di false fatture

Torna su
QuiComo è in caricamento