Mr Save The Wall, mostra a Milano con nuove opere in anteprima

International Language è la mostra dell’artista comasco Mr. Savethewall (l secolo Pierpaolo Perretta). La mostra viene inaugurata il 10 ottobre alle 18.30 (appuntamento aperto al pubblico), nella sede della Galleria Deodato Arte Via Nerino 2, dove sarà allestita fino al 10 novembre.

International Language è un progetto artistico che nasce dalla riflessione sull’importanza simbolica della lingua inglese nel presente, ma soprattutto nel futuro. L’inglese, dopo la musica, è l’unica lingua che si può considerare internazionale e che diventerà nei prossimi decenni l’unica lingua parlata in tutto il mondo. L’inglese è una lingua dalla grammatica semplice, poche regole ben definite, ma non per questo manca di complessità concettuale. Esattamente come l’arte di Mr.Savethewall: all’apparenza di immediata comprensione, ma profonda nel contenuto. 

L’analisi sviluppata da Mr. Savethewall fa emergere la potenza di uno strumento di comunicazione universale, un ponte tra culture e tradizioni diverse, uno mezzo attraverso cui esprimersi senza che il significato venga perso nelle traduzioni. E quale strumento, se non l’arte, per veicolare questa universalità?

Chiara Canali, che cura la mostra spiega: “Da sempre Mr. Savethewall articola la sua esperienza artistica non solamente sulle immagini ma anche sulle parole. I suoi lavori sono spesso caratterizzati dall’accostamento di immagini e figure a frasi o esclamazioni, che ricollegano il registro visuale alla dimensione sociale connaturata nelle opere stesse per analizzare usi e costumi dell’attualità e riproporli in chiave ludica o polemica, spiazzante o dissacrante. In questo progetto inedito per la galleria Deodato Arte, Mr. Savethewall parte dalle parole e dalle lettere della lingua inglese, asciugandole nella loro essenza più pura e accostandone significato e significante attraverso una rappresentazione visuale in bianco e nero".

L’intero progetto rappresenta un’evoluzione nella ricerca artistica di Mr.Savethewall, pur mantenendo alcuni punti fissi imprescindibili come la tecnica che prevede l’utilizzo imprescindibile di stencil e vernice spray. 
Sono due le novità più significative, tutte le opere prevedono uno sfondo nero con un soggetto in negativo e si tratta di pezzi unici su tela, in quanto lo stencil di ogni opera viene distrutto dall’artista al termine della realizzazione del quadro. Pezzi unici al 100%: una sola tela, in un solo formato. Per sempre.

Pochi elementi, semplici sono in apparenza, creano una composizione perfetta e di immediata riconoscibilità. 
International Language è un progetto aperto e appare evidente la nuova cifra stilistica di Mr.Savethewall. Anche la firma racconta una storia di autenticità: viene apposta dall’artista prima che il nero dello sfondo asciughi ed è incisa nella tela, come parte integrante dell’opera stessa.
In pieno stile Post-street art, movimento teorizzato dallo stesso Mr. Savethewall, le opere di International Language non sono facilmente definibili, perché le contaminazioni sono molteplici.
Sono allo stesso tempo opere concettuali, educative e pop.

Universalità, imperfezione e riconoscibilità, ma soprattutto emozione, perché ogni opera ha un significato diverso a seconda di chi la guarda e perché ognuno vede in essa una storia diversa, legata a quel particolare soggetto.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Lago di Como, Villa Carlotta: gli eventi di gennaio e febbraio

    • dal 17 gennaio al 28 febbraio 2020
    • Villa Carlotta
  • Carnevale di Cantù 2020, una sfida a colori

    • Gratis
    • dal 2 al 29 febbraio 2020
    • Varie sedi
  • Lorenzo Riva, il maestro è nell'anima: cinquant'anni di alta moda al Museo della Seta di Como

    • dal 30 ottobre 2019 al 31 marzo 2020
    • Museo della Seta
  • Rassegne cinematografiche: all'Insubria di Como "Le disobbedienti. Le Antigoni nella Storia"

    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 20 maggio 2020
    • Aula S.0.6. Chiostro di Sant’Abbondio, Como
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    QuiComo è in caricamento