Gita fuori porta: la Permanente di Milano è I love LEGO

E al piano terra la meravigliosa mostra immersiva Raffaello 2020

Nella prima sala un enorme set urbano regala alla vista un molo pieno di yacht

I love LEGO

Programmate una gita fuori porta, magari con famiglia, durante le feste natalizie? Milano è sempre una bella meta, dove, tra villaggi di Babbo Natale e mercatini, magari troverete un paio d’ore per visitare I love Lego. Gita in famiglia, certo. Ma non aspettatevi che questa mostra delle Permanente di Milano - fino al 2 febbraio - sia adatta soltanto a chi viaggia con bimbi al seguito. Sappiamo infatti tutti che i mattoncini più famosi del mondo hanno un largo seguito anche fra i grandicelli. Allora preparatevi a restare a bocca aperta grazie a sei sale, dove altrettanti set sono assemblati usando più di un milione di pezzi. Lo scopo, dichiarato, della mostra è far vedere come, da giocattolo, il mondo Lego sia diventato negli anni una vera forma d’arte.

Città ultra-moderne, con grattaceli, parchi pubblici e addirittura una spiaggia popolata da lussuosi yacht. Scenari dell’antichità o medioevali, storicamente ineccepibili. Ma anche roccaforti oniriche e labirintiche e panorami marini popolati da mostri fantastici. Ecco il segreto celato nella magia Lego: la possibilità per ogni bambino, o adulto, di costruire non soltanto seguendo la propria fantasia, ma anche facendo permeare verità, sogno e verosimile.

Girate le sale lasciandovi coinvolgere dal gioco pensato dai curatori, che vi “obbligherà” a passare all’interno della mostra almeno un paio di ore: all'ingresso di ogni spazio c’è un cartello che invita a cercare nell'enorme set Lego alcuni personaggi, che spesso non centrano nulla con l’ambientazione: supereroi in città, Babbo Natale nel Medioevo, i personaggi di Star Wars fra le colonne del tempio di Minerva. E per chi apprezza anche la tipica sagacia degli omini gialli, ecco le freddure fotografiche appese ai muri durante tutta l’esposizione.

locandina_Raffaello2020_verticale-1-e1569837750195-2

Raffaello 2020

Scendendo le scale per tornare all’aria aperta, vi consigliamo di farvi invece contagiare da un'esperienza coinvolgente e contemporaneamente rilassante: la mostra interattiva, completamente immersiva, Raffaello 2020, che si svolge al piano terra della Permanente di Milano. Un evento dedicato al grande maestro del 400/500 che ha l’incredibile caratteristica di farvi volare nel mondo rinascimentale senza la presenza fisica neanche di una sola opera del maestro perugino. E se, usciti dal mondo Lego, temete che i bimbi si annoino e comincino a rumoreggiare durante la visita raffaeliana, non preoccupatevi! Raffaello 2020, con la sua immersione totale, la possibilità di indossare gli occhiali maschera per la realtà virtuale, gli schermi per la realtà aumentata, rappresenta per i più piccoli un momento di grande fascino e di enorme coinvolgimento emotivo. Di solito i bimbi restano non soltanto meravigliati, ma addirittura commossi, sentendosi circondati a 360° da tanta rinascimentale bellezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese, ecco le indicazioni del Ministero della Salute

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Parchi al posto delle dogane e un laghetto a Monte Olimpino: è il progetto svizzero che piace agli italiani

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Como, i furbetti del sacco rosso

Torna su
QuiComo è in caricamento