Mario Radice e la cultura accessibile: in pinacoteca con nonni ciceroni e visite al buio

Al via il progetto CulturAbili per avvicinare il pubblico al mondo dell'arte in modo originale

Nonni ciceroni, visite al buio guidate da non vedenti e ipovedenti, laboratori esperienziali per diversamente abili e atelier artistici per bambini: è il progetto CulturAbili, una serie di iniziative di accessibilità alla cultura inserite nel contesto della mostra "Mario Radice: il pittore e gli architetti" in Pinacoteca a Como sino al 24 novembre prossimo.

Il progetto nasce dal sodalizio tra l'assessorato alla Cultura di Como e il Lions Club Como Host, di cui Mario Radice e Ico Parisi sono stati soci fondatori nel 1953 e presidenti (Radice nel 1962, Parisi nel 1967), il Lions Club Como Plinio il Giovane e il Lions Club Como Lariano. L'esposizione dedicata al maestro astrattista diventa così occasione per un cammino di attività improntate alla conoscenza e allo scambio che vede coinvolti diversi fruitori con modalità dirette e indirette.

L'istallazione dell'architetto Fabio Fornasari "Biblioteca Astratta" e un "Velario" avvicineranno il pubblico alle opere di Radice attraverso un'esperienza di contatto, per esplorare le linee e le spazialità dell'artista, interiorizzandole.
Fornasari, direttore artistico del Museo Tolomeo dell'Istituto dei ciechi Francesco Cavazza di Bologna, descrive così la sua istallazione, appositamente creata per la mostra dedicata a Mario Radice: "Un'idea che non sia incarnata nei nostri gesti quotidiani è pura astrazione. Potrebbe sembrare una provocazione, invece è la chiave che ci permette di comprendere il lavoro di Radice e per coglierne il significato come esperienza. La Biblioteca Astratta incarna questo principio: una serie di libri, pagine, materiali che sintetizzano un secolo di astrattismo che parte da Radice, Rho, Galli per arrivare a Munari, Komagata e Halley. Una biblioteca da manipolare per creare sculture, spazi, architetture, pitture.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutte le iniziative si svolgeranno alla Pinacoteca civica e saranno offerte gratuitamente al pubblico grazie al contributo dei Lions di Como.
Ecco il programma:
4 e 11 ottobre, ore 16: Incontri di formazione - Appuntamenti destinati a operatori al buio e nonni ciceroni;
13 ottobre, ore 16: incontro per bambini dai 6 ai 10 anni, organizzato in occasione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo FAMU 2019;
10 novembre, ore 16: Affresco - Laboratorio artistico per bambini dai 3 ai 6 anni per esplorare con materia e colori i quadri astratti di Radice;
19 ottobre ore 16 e 8 novembre ore 18: Visite al buio - Visite guidate condotte da operatori non vedenti rivolte ad un pubblico eterogeneo;
22 ottobre ore 10 e 5 novembre ore 10: C'era una mostra... - Visite guidate transgenerazionali condotte dai nonni ciceroni destinate alle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio;
mercoledì 30 ottobre ore 14, venerdì 8 novembre ore 14, venerdì 15 novembre ore 14, mercoledì 20 novembre ore 14: Segno e radice - Laboratorio esperienziale rivolto a persone diversamente abili de La Nostra Famiglia, Il sorriso, Il Gabbiamo e Tam Tam.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Nel cielo di Como lo spettacolo della cometa di Neowise, visibile a occhio nudo

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

  • Lago di Como, prendono il sole completamente nudi: multati

Torna su
QuiComo è in caricamento