Capodanno 2012 a Como: la gente ha scelto la festa sul lago

Como. Il 2012 arriva a Como con musica e fuochi d’artificio. Anche quest’anno, la città lariana ha voluto propiziarsi l’arrivo del nuovo anno con i consueti giochi pirotecnici musicali e una festa musicale che ha animato la piazza a partire dalle...

 

Como. Il 2012 arriva a Como con musica e fuochi d’artificio. Anche quest’anno, la città lariana ha voluto propiziarsi l’arrivo del nuovo anno con i consueti giochi pirotecnici musicali e una festa musicale che ha animato la piazza a partire dalle ore 22 fino alle 3. Rispetto agli anni precedenti, la festa si è svolta nei pressi del Tempio Voltiano e non sul lungolago. I fuochi sono stati orchestrati da Carola Monti e la ditta Benassi, mentre la musica DJ set è stata offerta dai due storici dj del capodanno comasco: Sarah Paoletti e Giuseppe Rondinelli. I fuochi utilizzati sono completamente biodegradabili, in modo da poter ottenere il minor impatto ambientale e inoltre, quest’anno la magia pirotecnica è stata visibile praticamente in tutto il primo bacino del lago poiché i fuochi sono stati esplosi da una zattera posta a 100 metri dalla riva antistante il Tempio Voltiano. La piazza, gremita soprattutto di giovani, sembra aver gradito lo spettacolo. Non è però mancato qualhe disagio. I comaschi che hanno scelto il capodanno in piazza sono stati più numerosi degli anni passati, forse sintomo della crisi economica che ha indotto molti a organizzare un ultimo dell'anno all'insegna del risparmio, evitando week-end fuori città e cenoni in costosi locali. Il girone del lungolago è rimasto bloccato per quasi due ore a causa della gente riversata anche su tutto il lungolago, non solo ai giardini del Tempio Voltiano dove c'era il cuore della festa. Purtroppo in migliaia hanno dovuto ammirare i fuochi artificiali da dietro la recinzione del cantiere delle paratie.

Tranquilla la situazione ai pronto soccorso dei due ospadali cittadini, fatta eccezione per un grave episodio accaduto a Brunate dove un giovane prima della mezzanotte è rimasto gravemente ferito da un petardo che gli è esploso fra le mani. Ha perso tre dita di una mano e ora si trova ricoverato nel reparto di chirurgia plastica dell'ospedale Sant'Anna. Si sono poi registrati soltanto 5 interventi del 118 per altrettanti casi di intossicazione etilica e sostanze pericolose (1 caso a Cantù), ma senza nessuna grave conseguenza per le persone coinvolte. Alle 3 del mattino si è vericificato un incidente stradale tra due auto a Fino Mornasco in cui sono rimaste coinvolte 3 persone, tutte pressoché illese. A Rovello Porro dopo una lite tra due coniugi di nazionalità peruviana, la moglie scappata in auto ma nell'uscire dal box ha investito di striscio il marito che è stato trasportato all'ospedale di Saronno.

Irene Savasta

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento