I Delta V in concerto a Como per presentare il nuovo lavoro Heimat. La nostra intervista a Carlo Bertotti

I Delta V

L'Officina della Musica di Como, in collaborazione con Alta Fedeltà, porta in città, sabato 18 maggio alle 21, i Delta V, una tra le band elettropop più seguite d'Italia negli anni a cavallo tra i '90 e i 2000, per un imperdibile showcase del nuovo album Heimat.  Svariate collaborazioni con tanti big della musica italiana, una ricca discografia e centinaia di concerti passati per nobili palchi ne fanno una delle realtà più interessanti anche del panorama attuale. Ne abbiamo parlato con Carlo Bertotti, fondatore dei Delta V insieme a Flavio Ferri.

Com'è nata l'idea di questo disco dopo così tanti anni da Pioggia.Rosso.Acciaio?

È un lavoro voluto. Hai presente quando cerchi un figlio? L'urgenza è la stessa. Abbiamo smesso 12 anni fa per mancanza di stimoli e di cose intelligenti da dire. Le canzoni devono nascere da una grande passione, da una forte spinta emotiva. Già con l'ultimo album mi ero reso conto di essere entrato in una sorta di routine. Fare musica per abitudine non mi è mai piaciuto ed è stato giusto fermarsi, anche se quando è successo ero convinto che sarebbe stato per sempre.

Con Flavio sei rimasto comunque in contatto.

Ci conosciamo da 40 anni, eravamo compagni di banco, con lui ho un rapporto fraterno. Per un po’ non  ci siamo sentiti, sicuri entrambi di essere arrivati a fine corsa, ma in realtà non ci siamo mai persi di vista anche quando ognuno di noi lavorava ad altri progetti. Però l'energia per far ripartire tutto è certamente arrivata grazie a Marti (la nuova cantane, ndr). Con il suo sguardo esterno un paio d'anni fa ha rimesso in circolo le energie positive ed eccoci qui.

delta_v-2

Che anima ha Heimat?

Noi siamo tre persone assoutamente normali, pur con il disequilibrio che contraddistingue un po' tutti. Non viviamo di eccessi ma questo disco non é "normale" come noi: è forte, disubbidiente e ci riporta alle origini con la forza però del periodo storico che stiamo vivendo. 

E in concerto?

Dipende dalle situazioni. Ma abbiamo voluto fortemente suonare anche nei piccoli club, come a Como, dove c'è la giusta atmosfera per raccontare cosa c'è dietro un canzone. In questo caso saremo solo noi tre con l'aggiunta del chitarrista Andrea Zuccotti, fondatore alla fine degli anni '90 degli Zerozen.

A proposito di canzoni, ce n'è una nuova alla quale sei particolarmente legato?

Un disco è come un lungo racconto nato da una vita che ti scorre acconto. Ogni canzone vive di timbri e lunghezze d'onda diversi. Detto ciò, non vooglio sfuggire alla domanda. Qundi ti posso dire che Disturbano è il vero brano manifesto di questo nuovo album. 

Possiamo dire qualcosa in più di Marti?

Sembra che sia con noi da sempre. Ci siamo innamorati subito della sua voce ma ha partecipato attivamente anche alla fase di scrittura delle canzoni di Hiemat.

Ma cosa significa esattamente questo titolo?

Heimat è una parola tedesca che ha diversi significati: l'essenza, la patria, le radici, il senso di appartenenza; il mondo da cui crescendo ti stacchi. Con il pensiero siamo quindi tornati alla bellezza del ricordo di ciò che ci ha formati, coscienti che la vita non è fatta solo di zone o momenti confortevoli.

delta-2

Con i Dellta V, in concerto a Como, ci sarà anche Garbo.

Lo conosciamo da tempo, con lui abbiamo collaborato ai tempi di Psychobeat e negli anni abbiamo mantenuto forte un rapporto di amicizia e stima reciproca. Non sta a noi ribadire quanto sia stato importante per la formazione di un certo tipo di musica qui in Italia. Possiamo solo dire che l’attualità, l’eleganza e la coerenza di alcuni suoi brani rimangono episodi inarrivabili per stile e contemporaneità. Con lui suoneremo Vorrei regnare e Quanti anni hai

L'album di debutto dei Delta V è Spazio, uscito nel 1998. Nei loro quasi dieci anni di attività, prima di Heimat, hanno realizzato altri quattro dischi fino al 2006. Nelle varie tracklist anche cover di successo come Se telefonando, Un'estate fa e Ritornerai. I Delta V negli anni si sono avvalsi sempre di voci femminili differenti che hanno aderito al loro progetto musicale. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Il nuotatore, i Massimo Volume tornano live allo Studio Foce

    • 10 aprile 2020
    • Studio Foce Lugano

I più visti

  • Monet, Cézanne, Renoir, Gauguin e Van Gogh: a Lugano i capolavori della Collezione Emil Bührle

    • dal 14 marzo al 30 agosto 2020
    • Lac - Lugano - Svizzera
  • Rassegne cinematografiche: all'Insubria di Como "Le disobbedienti. Le Antigoni nella Storia"

    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 20 maggio 2020
    • Aula S.0.6. Chiostro di Sant’Abbondio, Como
  • Fiori narrati: illustratori dell'art nouveau in dialogo con Villa Bernasconi a Cernobbio

    • dal 7 marzo al 20 settembre 2020
    • Villa Bernasconi
  • Capitan Drake, degustazioni su Zoom con il vino consegnato a casa

    • Gratis
    • dal 10 al 24 aprile 2020
    • Online (Zoom)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    QuiComo è in caricamento