Laura Morante ospite a Como per il Festival del Cinema Italiano

In proiezione all'Astra il suo Assolo, film di cui è regista e interprete insieme a Pannofino

La tredicesima edizione del Festival del Cinema Italiano a Como, che ha debuttato sabato scorso al cinema Astra, vive oggi uno dei suoi momenti clou. La rassegna, organizzata da Paolo Lipari, ospita infatti questa sera, lunedì 5 febbraio alle 21, Laura Morante, attesa in città per la proiezione del suo Assolo, pellicola di cui è regista ed interprete insieme, tra gli altri, a Francesco Pannifino.

Flavia. protagonista del film. è una donna fragile e insicura. Ha due matrimoni alle spalle, due figli, un cane in prestito ed è sempre alla disperata ricerca del consenso e dell'affetto delle persone che la circondano. Incapace di separarsi emotivamente dai suoi ex mariti Gerardo e Willy, Flavia intesse rapporti amichevoli anche con le loro nuove compagne, Giusi e Ilaria. In questa famiglia allargata Flavia è però sempre sola, incapace di raggiungere qualsiasi obiettivo per lei davvero importante. Che sia la patente di guida o un corso di tango, nulla sembra andare per il verso giusto. Tra incidenti di percorso e sorprendenti scoperte, Flavia imparerà che nessuna donna è perfetta e che l'autostima e la libertà tanto inseguite erano proprio li, a portata di mano.

La kermesse, che si concluderà domenica 11 febbraio, prevede nel pomeriggio un altro lungometraggio alle 18: Cuori puri di Roberto De Paolis, con la presenza in sala dell'interprete Simone Liberati. Tutto il programma del Festival è disponibile nella sezione eventi di Quicomo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese, ecco le indicazioni del Ministero della Salute

  • I 10 migliori eventi del weekend a Como e dintorni

  • Smog Como, da domani scattano i primi blocchi del traffico: multe da 87 a 345 euro

  • 200 kg di hashish e armi da fuoco: maxi-sequestro a Valmorea

  • Cantù, 30enne ubriaco in gravi condizioni: soccorso in piazza Garibaldi

  • Incastrato dal DNA dopo 10 anni: comasco denunciato per violenza sessuale

Torna su
QuiComo è in caricamento