Carnevale di Cantù: i Buscait vincono la sfilata dei carri

Premiati per il carro "E il dolce è servito": oltre seimila persone per il gran finale del sabato grasso

Il carro vincitore

Gran finale per il Carnevale di Cantù 2019 che ha visto la vittoria del carro del gruppo dei Buscait.
Sabato 9 marzo 2019 la sfilata decisiva, con i carri protagonisti indiscussi del sabato grasso che hanno animato le vie della cittadina brianzola. 
La quarta sfilata ha chiuso un'edizione, la 93esima, che è andata crescendo nei numeri e nel gradimento, a conferma di una tradizione che si consolida e cresce e di un grand elavoro di squadra da parte dei gruppi e di tutto il comitato organizzatore. 
Sabato 9 marzo nell'anello tra corso Unità d'Italia e via Carcano sono stati 4.585 gli spettatori paganti, con 1.684 ragazzi, per un totale di 6.279 persone. 
Grande attesa per l'annuncio dei carri vincitori e per il passaggio di testimone dall'incoronazione de Il Coriandolo del 2018. Ad avere la meglio è stato il carro dei Buscait seguito nell'ordine dai Bentransema e da Lisandrin. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cagnolina azzannata da due cani a Grandate, ferita anche la padrona: "Attimi di terrore"

  • Cronaca

    Ancora danni del vento, notte impegnativa per i vigili del fuoco di Como: gli interventi

  • Incendi

    Incendio sul Cornizzolo: brucia la montagna

  • Incidenti stradali

    Investito ad Alzate Brianza: paura per un bambino di 3 anni soccorso dall'elicottero

I più letti della settimana

  • Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

  • Una barca sollevata dal vento distrugge la fontana simbolo di Cernobbio

  • Lurago d'Erba, due donne schiacciate da un albero abbattuto dal vento

  • Precipita con l'auto in un dirupo: salvato il presidente del consiglio comunale di Cernobbio

  • Immersione nel Lago di Como, le immagini dal Cristo degli Abissi

  • Il gatto e la volpe mangiano insieme: da Laglio la foto che fa sognare i bambini (e non solo)

Torna su
QuiComo è in caricamento