Giornalisti russi in tour sul Lario per promuoverne le eccellenze

Tappe a Como, Lecco e in alto lago

Palazzo Gallio, Gravedona ed Uniti

Condividere le strategie di promozione turistica del Lago di Como, mettendo in rete le esperienze, le peculiarità e le potenzialità delle due province lariane: Como e Lecco. E' questo uno degli obiettivi della nuova realtà della Camera di Commercio di Como-Lecco che in questi giorni sta organizzando, proprio a questo scopo, un Educational Tour per un gruppo di sei giornalisti russi accompagnati dalla delegata Enit di Mosca Tatiana Bozhko.

Il tour, realizzato in collaborazione con la Provincia di Como, la Provincia di Lecco e i Comuni di Como e Lecco, farà tappa in diverse località del territorio lariano per mostrarne le eccellenze che possano essere condivise sulle testate straniere di riferimento.

Un programma fitto di appuntamenti che prevede una visita nel centro storico delle città di Como e di Lecco, un tour in motoscafo sul lago, nonché una tappa presso un golf club locale. Oltre alle località “must” da visitare sui due rami del Lario, i giornalisti russi saranno accompagnanti a conoscere anche luoghi particolari e suggestivi, quali l’Osservatorio Alpinistico Lecchese e il Museo della Barca Lariana di Pianello del Lario.

Sabato 19 ottobre, ultimo giorno dell’Educational tour, è previsto un momento di incontro con il territorio dell’Alto Lago a Palazzo Gallio di Gravedona ed Uniti, durante il quale la referente Enit illustrerà gli aspetti peculiari, le aspettative e le esigenze del mercato russo e la percezione del brand "Lago di Como" in Russia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Dieci gite in giornata a partire da Como: una mini-guida per non restare a corto di idee

  • Cosa fare in settimana a Como: 7 appuntamenti per 7 giorni

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Evasione e frode fiscale nei rally: tre società nei guai per 12 milioni di euro di false fatture

Torna su
QuiComo è in caricamento