Turismo, un Patto tra Lario e Ceresio: in aumento arrivi e presenze. Gli ultimi dati

Como la località di maggior richiamo, seconda Porlezza

Lario e Ceresio uniti nella valorizzazione e nella tutela del patrimonio naturale, storico e culturale, e nella promozione turistica, grazie al “Patto del Lago di Como, il Ceresio e i Laghi minori”, sottoscritto a Como, martedì 29 ottobre 2019, anche dall'Autorità di Bacino del Ceresio nella sede della Camera di Commercio Como Lecco.

IL PATTO
Costituito in occasione degli Stati Generali del 19 giugno 2018 a Villa Erba di Cernobbio, il Patto è finalizzato a identificare strategie e a perseguire obiettivi condivisi tra i quali spiccano anche la promozione della mobilità sostenibile, il miglioramento della fruibilità dei laghi e l’interiorizzazione del valore identitario di risorse uniche al mondo. Parole chiave sono: patrimonio, identità, tutela e sviluppo.
Tra i principali firmatari del documento risultano anche Regione Lombardia, le Province di Como e Lecco, i Comuni di Como, Lecco e Cernobbio, l'Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori, la Gestione Navigazione Lago di Como, l'Agenzia del TPL del bacino di Como, Lecco e Varese, varie associazioni di categoria e sigle sindacali, l'Università degli Studi dell'Insubria e Legambiente Lombardia.

DATI TURISMO: IN AUMENTO ARRIVI E PRESENZE
L'incontro è stato anche l'occasione per una presentazione del quadro complessivo dell’andamento del settore turistico in provincia di Como, svolta a cura di Giunta Giuseppe Rasella, componente della giunta della Camera di Commercio Como-Lecco. Secondo il quadro illustrato da Rasella, nel 2018 arrivi e presenze sono cresciuti ulteriormente rispetto all’anno precedente. In particolare, i pernottamenti (pari a 3,23 milioni) sono aumentati del 4,7% sul 2017, con un buon recupero dei turisti italiani (+8,8%) rispetto ai turisti stranieri (+3,4%). Nel medio periodo l’incremento delle presenze nel 2018 rispetto al 2007 è risultato del +39%, una delle migliori performance delle province lombarde. 

DATI TURISMO: QUASI MEZZO MILIONE IN PIU' DI PRESENZE NEGLI ALBERGHI
La quota di presenze di turisti esteri è stata pari al 76%, l’incidenza più alta dell’intera regione Lombardia. Si può dire che 3 turisti su 4 della nostra provincia parlano una lingua diversa dall’italiano.
Nel 2018 il soggiorno medio si è fermato a 2,5 giorni, in leggero calo rispetto al passato. Nell’ultimo decennio, le presenze nelle strutture alberghiere comasche sono cresciute di quasi mezzo milione (da circa 1,7 milioni a quasi 2,2 milioni nel 2018); forte incremento anche nelle strutture extralberghiere, passate in dieci anni da quasi 630mila a oltre 1 milione di presenze. In pratica due turisti su tre scelgono l’albergo, il terzo una struttura complementare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DATI TURISMO: COMO PRIMA, SECONDA PORLEZZA
Con riferimento al periodo pre-Expo, il capoluogo Como ha vissuto negli ultimi 4 anni un vero e proprio boom turistico: nel 2018 i pernottamenti sono stati oltre 708mila, con un +53,8% rispetto al 2014. Porlezza si conferma la seconda località turistica della provincia, con un’ottima performance negli ultimi 4 anni: presenze pari a quasi 300mila nel 2018 con un aumento del +24,6%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Valchiavenna, 37enne di Mariano Comense precipita in un dirupo e muore

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Bloccato in Thailandia dopo una gravissimo infortunio: scatta la raccolta fondi per aiutare Santiago

  • E' morto Silvio Mason, storico batterista dei Succo Marcio

  • I 7 punti panoramici dove vedere il Lago di Como

  • Merone, infortunio sul lavoro: morto un uomo alla Holcim

Torna su
QuiComo è in caricamento