Pranzo di Natale in agriturismo, a Como prenotazioni verso il tutto esaurito

Coldiretti: "Non accadeva da tempo". Intanto diplomati due nuovi agrichef, Ettore Toso e Dario Marcotti

Pranzo di Natale (immagine di archivio)

Il pranzo di Natale in agriturismo piace sempre di più ai comaschi: a confermalo è Coldiretti che rivela come quest'annodiverse strutture si avviano a registrare il tutto esaurito come non accadeva da tempo.

Un modo, quello di trascorrere il Natale in agriturismo, per riscoprire i sapori della tradizione, ma all'insegna dell'originalità. Non solo: se la capacità di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo è la caratteristica più apprezzata, gli agriturismi delle province lariane hanno arricchito la propria offerta con servizi innovativi per amanti della natura e sportivi, con attività come il trekking, l’equitazione, o servizi dedicati agli amanti della cultura come la visita di percorsi naturalistici, fattorie didattiche e molto altro.

“Sono sempre più i cittadini lariani a scegliere di trascorre il pranzo di Natale in agriturismo, e diverse strutture si avviano quest’anno a registrare, sul territorio, il “tutto esaurito”, come non accadeva da tempo”. Lo conferma Emanuele Bonfiglio, presidente per Como-Lecco di Terranostra, l’associazione che riunisce gli agriturismi in seno a Coldiretti. “In provincia di Como sono attivi 164 agriturismi, 79 in quella di Lecco: il loro è un ruolo importante e strategico, anche perché si integra con un tessuto turistico che guarda all’internazionalizzazione. Divengono infatti sempre più “bandiere gastronomiche” di un territorio dalle antiche tradizioni di sapori e cucina, raccontate già in tempi remoti nei capisaldi della letteratura in ambito culinario”.

Ettore Toso e Dario Marcotti: diplomati due nuovi agrichef in provincia di Como

Questi giorni segnano un passo importante, “perché, nel segno dell’innovazione e di una specializzazione sempre crescente, il comprensorio lariano accoglie due nuovi Agrichef, i cuochi-contadini che hanno frequentato il corso di specializzazione organizzato da Terranostra a livello regionale: si tratta di Ettore Toso e Dario Marcotti, entrambi dalla provincia di Como”.

Nella foto i due cuochi-contadini Toso e Marcotti

Corso Agrichef Lombardia 2018-Toso e Marcotti-2

Nel territorio lariano, oltre a Toso e Marcotti, ha conseguito l’attestato di Agrichef (frequentando in passato un analogo corso) Giulia Di Scanno di Schignano. “La figura dell’agrichef – spiega Massimo Grignani, presidente Terranostra Lombardia - è espressione dell’impresa agricola e riveste un doppio ruolo: da un lato è agricoltore, dall’altro è promotore del territorio e del cibo tipico. L’obiettivo del corso di formazione era proprio quello di fornire ai partecipanti tutti gli strumenti utili ad unire e valorizzare la genuinità delle produzioni a Km zero con l’arte della cucina”.

Nel percorso formativo i cuochi contadini hanno potuto frequentare laboratori teorici e pratici dedicati a tecniche di cottura, presentazione delle ricette, valutazioni nutrizionali e abbinamenti enogastronomici. Tra i docenti anche Diego Scaramuzza, primo agrichef d’Italia e presidente nazionale di Terranostra Coldiretti. “In totale – continua Grignani – sono oltre 40 i cuochi contadini lombardi, formati da Terranostra a partire dallo scorso anno”. I diplomi sono stati consegnati da Massimo Grignani e dal direttore di Coldiretti Lombardia Giovanni Benedetti, alla presenza del segretario nazionale di Terranostra Antonio De Amicis.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Alla faccia della crisi!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tassista di Carugo ucciso sulla Milano-Meda: arrestato il pirata della strada

  • Attualità

    Grande e rossa: l'eclissi di luna vista da Como

  • Cronaca

    Tassista morto sulla Milano-Meda, raccolta fondi dei colleghi per ricordare Eugenio Fumagalli

  • Associazioni

    Passaggio della Stecca a Grandate: donate tre "casette dei libri" per il bookcrossing

I più letti della settimana

  • Addio Samanta Leoni, giovane ma storica barista di Como

  • Incidente a Grandate: il ribaltamento ripreso in diretta

  • Incidente di Grandate, si cerca il pirata della strada: potrebbe avere le ore contate

  • Un falò finito male: due denunciati per l'incendio di Sorico che ha distrutto un bosco e ucciso decine di animali

  • Como, truffa all'esame della patente: il bottone era una microcamera

  • Incidente di Grandate, l'appello del ragazzo miracolato: "Aiutatemi a trovare il pirata della strada"

Torna su
QuiComo è in caricamento