Confesercenti contro il Mercato di Forte dei Marmi a Fino Mornasco: nuovo attacco al Comune

Il presidente dell'associazione: "Pronti a ricorrere a vie legali "

Repertorio

Nuovo attacco di Confesercenti Como contro la decisione del Comune di Fino Mornasco di autorizzare il Mercato di Forte dei Marmi nella giornata di domenica 21 ottobre 2018
Non è la prima volta che l'associazione si scaglia contro il sindaco di Fino per lo stesso motivo.

La nuova presa di posizione arriva, questa volta, dopo la manifestazione, con una nota ufficiale di martedì 23 ottobre 2018: "Questa volta non siamo intervenuti prima contro il Mercato di Forte dei Marmi a Fino Mornasco  - scrive il presidente di Confesercenti Como Claudio Casartelli- solo perché abbiamo capito che nonostante gli incontri e i solleciti anche a mezzo stampa questa amministrazione rimane sorda alle nostre legittime richieste. Quindi - prosegue - servirà un'azione a un livello più alto: abbiamo attivato una raccolta fondi che ci consentirà di muoverci a livello legale verso l'amministrazione di Fino e verso tutte quelle amministrazioni che continueranno a portare avanti questo tipo di iniziative. Nello specifico, l'esigenza di chiudere il centro di Fino Mornasco al traffico e di far vivere una giornata di festa per le vie del paese ai residenti di Fino e dei Comuni limitrofi ci trova pienamente d'accordo.

Non si capisce però -insiste Casartelli -perché il sindaco continui ad occupare la via con un mercato che utilizza il brand di Forte dei Marmi, quando questi 5/6 consorzi di ambulanti che si richiamano al Forte sono stati tutti disconosciuti e dichiarati non appartenenti al mercato versiliano. Tutti i Comuni inoltre devono seguire le disposizioni della legge regionale che disciplina i mercati e l'attività di esercizio di vendita in forma ambulante.

Il Comune di Fino Mornasco - conclude la nota- se vuole organizzare altre giornate di festa e di chiusura al traffico della strada principale di percorrenza, lo faccia garantendo ai suoi residenti una differente offerta di intrattenimento culturale e sociale nel rispetto delle leggi sul commercio, ponendo al centro dell'azione soprattutto la valorizzazione delle attività commerciali insediate sul suo territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Como arriva Decathlon: ecco come sarà

  • Incidente sull'autostrada A4: è morto Cesare Coquio di Uggiate Trevano

  • Dalla Nasa all’apicoltura: il sogno di due ricercatori comaschi salverà il pianeta

  • LIDL arriva a Como e cerca 22 persone da assumere, ecco come candidarsi

  • Persona investita dal treno a Lugano Paradiso

  • Pessime condizioni igieniche, la polizia chiude un locale di piazza San Rocco a Como: è la seconda volta

Torna su
QuiComo è in caricamento