Nuova legge: il codice anti-abusivismo per gli appartamenti vacanze

A Como e provincia sono oltre 2.500 le strutture alberghiere ed extralberghiere a Como e provincia

E' legge il codice identificativo per gli appartamenti vacanze. Il consiglio regionale della Lombardia ha approvato la norma che pone sullo stesso piano gli appartamenti per vacanze gestiti da privati e le altre tipologie di strutture alberghiere ed extralberghiere gestite in forma imprenditoriale e non. In totale a Como e provincia si stima che le attività ricettive regolari siano oltre 2.500.

Confcommercio Como plaude alla nuova norma. “L’introduzione del Codice identificativo rappresenta un ulteriore punto di forza per contrastare l’abusivismo e agevolare i Comuni nei controlli degli annunci, online e offline, di turismo in appartamento - commenta Graziano Monetti, direttore di Confcommercio Como. Siamo certi - prosegue Monetti - che con questo ultimo tassello si realizzeranno tutte le condizioni per un’offerta turistica ancora più di qualità e per un mercato trasparente nell’interesse dei turisti che ogni anno visitano il nostro territorio”.  

“Con il Codice identificativo la Lombardia - dichiara Roberto Cassani Presidente degli Albergatori di Confcommercio Como - si aggancia al trend di regole europeo ed internazionale che permette uno sviluppo sano e corretto di un fenomeno in evoluzione – quello della sharing economy – con importanti riflessi economici e sociali”.  Della stessa opinione la Presidente dei b&b di Confcommercio Como Paola Gonella: “Con il Codice identificativo ci saranno più garanzie per i turisti che avranno un prodotto ricettivo in linea con gli standard indicati dalle legge regionale. E, in generale, i cittadini si sentiranno più sicuri perché l’attività extralberghiera sarà più trasparente e verificabile. La sharing economy dev’essere affidabile e sostenibile per tutti”.

“Sin dall’inizio la nostra Associazione – conclude Monetti -  ha messo a disposizione le sue competenze e professionalità per aiutare le Istituzioni ad inquadrare correttamente questo fenomeno e prendere le decisioni più adeguate ed opportune. L’approvazione del Codice identificativo per gli appartamenti turistici è un esempio efficace di questa collaborazione per promuovere e sviluppare un turismo nel rispetto delle regole e, in sicurezza e armonia, compatibile con lo sviluppo del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Cantù, investito dal corriere in retromarcia: morto uomo di 74 anni

  • Mercedes, via da Como per la Costa Azzurra: ufficialmente problemi di spazio

  • Manifestazione delle Sardine a Como: piazza gremita contro la Lega

  • Altido Ama 18: arriva a Como il nuovo format per le vacanze smart

Torna su
QuiComo è in caricamento