Il 16 settembre a Laglio verranno presentati i nuovi progetti del Cantiere Ernesto Riva

Un concept per la mobilita’ sostenibile

E-commuter

Quella dei cantieri Riva è una tradizione che fonda le proprie radici alla fine del ‘700, che ha vissuto l’evoluzione dell’attività navale sul Lario, per più di 200 anni, moltissime imbarcazioni in legno costruite, a vela e a motore, innumerevoli restauri e recuperi di scafi storici prestigiosi.Il Cantiere Ernesto Riva del Lago di Como, guidato oggi da Daniele Riva, è  all’ottava generazione di una dinastia di artigiani d’eccezione che creano da sempre i loro capolavori innovando e valorizzando un materiale antico: il legno.

Il Cantiere Ernesto Riva presenta ora una nuova proposta di mobilità e tecnologia, riviste in funzione dell’ambiente, del turismo consapevole e della ricerca innovativa. Con il contributo di Regione Lombardia, i partner CNA Lombardia, Milano, Lario e Brianza, il patrocinio di Comune di Laglio, FAI e Fondazione Alessandro Volta, è nato il progetto Slow Commuter e il 16 settembre, presso la sede storica del cantiere a Laglio, saranno presentati gli elementi caratteristici sviluppati dall’idea di Daniele Riva e dell’Arch. Marco Molteni, redattore del progetto.

L’E_R_Concept, nella antica Sciostra, sede originaria del Cantiere Ernesto Riva sin dal 1771, luogo di storia, lavoro e passione, rinnovato e ripensato per farsi memoria e ispirazione. Con il contributo nell’allestimento degli architetti Sofia Nobis e Stefano Penazzi e con il bagaglio culturale e tecnico delle generazioni Riva, l’E_R_Concept vuole proporsi come un moderno Centro Ricerche per la Nautica, una base per sperimentare e capire il futuro della mobilità sull’acqua, fianco a fianco con ricercatori, costruttori e fruitori.

L’E-Commuter, un prototipo di imbarcazione del tutto inedito, a propulsione elettrica, capostipite di una nuova generazione di barche da diporto, efficienti, sostenibili. Frutto delle ricerche idrodinamiche e di design dell’architetto argentino Germán Mani Frers, e delle competenze dell’ingegnere e docente universitario Carlo Bertorello, E-commuter vuole rivoluzionare la mobilità nautica del futuro per un turismo a impatto zero, che rilanci nel mondo la cultura e la tradizione lariana e lombarda. Un nuovo tipo di imbarcazione, un nuovo modo di muoversi sull’acqua, una nuova concezione  ella tradizione, proiettata verso il futuro. Il progetto Slow Commuter apre dunque le porte a una pluralità di possibilità in campo turistico, tecnico-scientifico, culturale, ambientale ed imprenditoriale, integrando semplicemente il sapere di secoli di maestria artgianale con l’innovazione, la creatività e la coscienza che tempo e spazio si consumano e si trasformano.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Como, sicurezza e allarme attentati: Broletto parlante spento sabato 15 e domenica 16 dicembre

  • Parcheggi

    Auto svizzera rimossa e sequestrata in via Recchi a Como: 16 multe non pagate

  • Incidenti stradali

    Anziano investito da scooter pirata a Cadorago: trovato e denunciato 31enne di Como

  • Meteo

    Meteo, neve in arrivo su Como e provincia: allerta della Regione

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo su Como e provincia: allerta della Regione

  • Mattia Mingarelli di Como scomparso in Valmalenco

  • Operaio morto a Cavargna: caduto in un dirupo mentre lavorava per la centrale elettrica

  • L'auto piena di multe e abbandonata? E' di una società finanziaria di Lugano, il proprietario vive in centro Como

  • Spettacolare casa piena di luci e addobbi: ad Albiolo ecco la magia del Natale

  • Como, il mistero dell'auto ticinese bombardata di multe: scandalizzato persino il parcheggiatore abusivo

Torna su
QuiComo è in caricamento