Ztl allargata, 200 commercianti del centro dicono no

Duecento commercianti del centro storico dicono NO all'allargamento della Ztl prospettato dall'amministrazione comunale. Il consigliere comunale di opposizione, Alessandro Rapinese, ha raccolto in due giorni duecento firme a sottoscrizione di una...

Duecento commercianti del centro storico dicono NO all'allargamento della Ztl prospettato dall'amministrazione comunale. Il consigliere comunale di opposizione, Alessandro Rapinese, ha raccolto in due giorni duecento firme a sottoscrizione di una petizione che recita testualmente: "Con la presente i sottoscrittori imprenditori, commercianti e professionisti in genere, al fine di non venire fraintesi, comunicano al consiglio comunale di Como di essere totalmente contrari ad ogni iniziativa che vada a limitare, anche parzialmente, il già esiguo quantitativo di posti auto disponibili nei pressi del centro storico".

“Questa petizione è stata sottoscritta dal popolo delle partite Iva del centro storico – commenta Rapinese, capogruppo di Adesso Como – e non da miei amici, parenti o vicini di casa. I commercianti sono indignati dall'atteggiamento miope di un sindaco che li sta pugnalando alle spalle e che, forse per incompetenza, non capisce che togliere posti auto adiacenti al centro storico significa uccidere il commercio di vicinato e fare un enorme regalo alla grande distribuzione, già avvantaggiata dal PGT votato dall'amministrazione del sindaco Mario Lucini che ha deciso di autorizzare altri mega spazi di grande distribuzione. Probabilmente Lucini – conclude Rapinese – vuole che tutto il centro storico di Como diventi una grande piazza Gobetti, dove regna il degrado e l'abbandono”.

Anche il presidente di Confcommercio Como, Giansilvio Primavesi, in rappresentanza di due negozi del centro da lui gestiti ha scelto di aderire alla petizione: "Allargare la Ztl sarebbe bello, ma è un lusso che non possiamo permetterci. Non parlo solo negli interessi dei commercianti, ma anche dei cittadini. i posti auto a pagamento servono non solo per chi viene in centro a fare spese, ma anche per chi deve recarsi negli uffici pubblici, andare in chiesa o nei teatri. Prima di togliere posteggi e allargare la Ztl bisognerebbe crearne di nuovi a ridosso della zona a traffico limitato, almeno in misura pari a quanti se ne vorrebbe eliminare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto di allargamento della Ztl prospettato dall'amministrazione del sindaco Mario Lucini prevede l'eliminazione dei posti blu in piazza Roma (circa 200) per destinarli a parcheggi gialli per residenti. Stessa cosa in piazza Volta. Inoltre, il transito in piazza Roma, via Bianchi Giovini e Portici Plinio sarebbe interdetto ai non residenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, consulente immobiliare scomparso: Ricardo trovato senza vita

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

  • Mascherine gratuite in Lombardia, a Como 178mila

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Violenza sul bus da Como a Cantù: aggrediscono una donna e prendono a bottigliate un uomo

  • La Finanza multa due ragazzi che pescano ad Argegno e un uomo che dà da mangiare alle anatre a Como

Torna su
QuiComo è in caricamento