Abusi sessuali in vaticano, il vescovo di Como replica alle Iene

"Quel seminarista è idoneo a fare il prete"

La Iena Pecoraro e il vescovo di Como Oscar Cantoni

Sugli abusi sessuali in Vaticano che coinvolgerebbero anche un seminarista, ora prete nella diocesi di Como, raccontati in un servizio dalla trasmissione Le Iene, andato in onda domenica 12 novembre 2017 su Italia 1, interviene con una nota ufficiale il vescovo di Como Oscar Cantoni.

Lo scandalo

"Hanno abusato di me in Vaticano", questo il titolo del servizio che passa attraverso le presunte testimonianze dirette e oculari di due giovani che sono stati seminaristi nel pre-seminario San Pio XI, proprio all'interno delle mura vaticane. La Iena Gaetano Pecoraro è andato quindi sulle tracce di un seminarista che proprio in quel luogo avrebbe abusato di alcuni ragazzini. Tale seminarista è stato nominato prete proprio dal vescovo di Como, monsignor Cantoni, la scorsa estate, e poi collocato in una parrocchia comasca. Per questo motivo Le Iene sono andate a chiedere lumi al vescovo.

La replica del Vescovo di Como

Lunedì 13 novembre 2017 sul sito della diocesi la replica con un comunicato ufficiale.

In merito ai rilievi mossi nei confronti di un seminarista - si legge nella nota- oggi sacerdote incardinato nella Diocesi di Como, si ritiene doveroso precisare quanto segue.
La Diocesi, come già anticipato in forma scritta alla redazione de “Le Iene” e alla direzione di Italia1, in base agli elementi in suo possesso, si attiene alla correttezza dell’iter di valutazione dell’idoneità al sacerdozio del suddetto seminarista, il quale ha compiuto a Roma il proprio percorso formativo, valutato positivamente dalle autorità a questo preposte.
Le accuse mosse sono già state oggetto di accertamento da parte delle competenti sedi ecclesiastiche: i Superiori canonici hanno osservato e valutato la persona e la sua condotta.
Il Vescovo di Como, preso atto dell’esito di predetta indagine, di tutte le valutazioni sulla personalità e sul cammino vocazionale del seminarista e, dopo aver ritualmente compiuto quanto di propria spettanza, ha ordinato presbitero questo giovane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, oltre 200 contagi: in Lombardia sono 173.

  • Coronavirus, ancora in prognosi riservata il paziente trasferito al Sant'Anna dal Lodigiano

  • Coronavirus, scuole chiuse e vietate le visite ai parenti in ospedale

  • Fobia coronavirus, a Mariano Comense prendono a sassate un anziano cinese: interviene Dj Francesco

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

  • Coronavirus, morto il paziente ricoverato all'ospedale Sant'Anna

Torna su
QuiComo è in caricamento