Vandali contro la sede della Lega a Fino Mornasco: vetrate distrutte

Indagini dei carabinieri, Nicola Molteni su Facebook: "Vigliacchi, vi becchiamo"

La vetrina distrutta (foto dal profilo fb di Nicola Molteni)

Vandalismo contro la sede della Lega a Fino Mornasco: nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 aprile 2019 ignoti hanno preso di mira le vetrine della sede di via Garibaldi, la strada principale che attraversa il paese, devastandole presumibilmente a sassate.

L'episodio è stato denunciato ai carabinieri che stanno indagando per risalire a chi possa aver compiuto il gesto.
Atto contro cui si è scagliato violentemente su facebook il sottosegretario all'Interno Nicola Molteni: "Infami!!! Sfasciata la vetrina della sede della Lega di Fino Mornasco. VIGLIACCHI!! Non ci facciamo intimidire, avanti più forti di prima. Tanto vi becchiamo!!".

Gli fa eco il candidato sindaco Luigi Pecorelli, il cui manifesto elettorale campeggia nella vetrina devastata: "Atti intimidatori che ottengono l’effetto contrario! Noi non ci arrendiamo e andiamo avanti con maggior determinazione consapevoli che Fino Mornasco ha voglia di cambiare!!!!!".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Tragedia in Valchiavenna, 37enne di Mariano Comense precipita in un dirupo e muore

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • I 7 punti panoramici dove vedere il Lago di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento