Turiste minorenni violentate a Menaggio: rilasciati i tre sospettati

Nessun indizio a loro carico oltre al racconto delle ragazze

Sono stati rilasciati i tre uomini sospettati di essere gli autori della violenza di gruppo su due turiste minorenni straniere avvenuta a Menaggio nei primi giorni di agosto. Il giudice per le indagini preliminari ha disposto la non convalida del fermo. Dal tribunale di Como è stata diffusa una nota stampa per chiarire alcuni dei motivi che hanno portato a questa decisione: l’unica fonte di prova a carico degli indagati è costituita dalle dichiarazioni delle persone offese; tali dichiarazioni non sono tra loro convergenti; gli indagati, in sede di interrogatorio, hanno compiutamente ricostruito i fatti con versioni complessivamente convergenti e, astrattamente, plausibili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il procuratore della Repubblica di Como Nicola Piacente ha spiegato che verranno "effettuati ulteriori approfondimenti investigativi, evitando allo stesso tempo di fornire nel presente comunicato ulteriori particolari inerenti un episodio che si ritiene abbia certamente colpito persone accusate e vittime e la relativa indagine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

  • Il racconto di una delle giovani vittime e la scoperta del night con prostituzione "di lusso"

Torna su
QuiComo è in caricamento