Turate, irruzione dei carabinieri alle case popolari: un arresto per droga

Perquisite decine di persone nel complesso popolare Case Cristina

Cane antidroga

Irruzione dei carabinieri all'alba del 23 marzo 2018 nel complesso popolare denominato Case Cristina in Varesina a Turate. Numerose squadre dei carabinieri di Turate, Lurate Caccivio e della Radiomobile di Cantù sono intervenuti insieme al nucleo cinofilo dei carabinieri di Casatenovo.

Obiettivo dei militari erano le organizzazioni magrebine dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno proceduto al controllo di decine di persone e all’ispezione di anfratti, cantine e autovetture sospette. Nel corso di una perquisizione, all’interno dell’appartamento in cui si trovava in cittadino marocchinodi anni 35, con precedenti penali, irregolare sul territorio italiano, i cani antidroga hanno fiutato diversi nascondigli in cui erano stati nascosti 230 grammi di hashish, una dose di eroina, tre bilancini di precisione, alcuni telefoni cellulari e vario materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi di stupefacente. Dopo le operazioni di identificazione, l’uomo è stato dichiarato in arresto e portato al carcere Bassone di Como. Il reato contestato è quello di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Potrebbe interessarti

  • Como, i geni della segnaletica: strisce da rifare dopo due giorni

  • La Valle Intelvi cerca un medico: vitto e alloggio gratis

  • Como, sciopero funicolare e treni Trenord: i giorni e gli orari, tutte le informazioni

  • Troppe biciclette a bordo: un esercito di riders blocca il treno da Milano a Como

I più letti della settimana

  • Cermenate, si spara davanti al bar: morto 32enne

  • Como, i geni della segnaletica: strisce da rifare dopo due giorni

  • Dramma a Montano Lucino: 37enne trovato morto nel parcheggio del cinema

  • Lago di Como: i 10 migliori aperitivi con vista mozzafiato

  • I 10 eventi da non perdere in questo weekend a Como e al lago

  • Scoppia il serbatoio di Gpl, un morto a Gravedona

Torna su
QuiComo è in caricamento