Traffico di cuccioli, arrestata donna di Castelmarte

I trafficanti: "Il cane deve morire in mano al bambino così ne vuole un altro"

Alcuni dei cani sequestrati lo scorso dicembre (foto Udine Today)

Cuccioli di cane strappati alle loro madri quando avevano solo un mese di vita per essere venduti nella speranza che morissero presto in mano ai bambini ai quali venivano regalati, così ne avrebbero voluto un altro. L'operazione è stata portata avanti dalla Polstrada di Udine, sotto sezione di Amoro.

Nel mirino degli inquirenti sono finiti "Il Roccolino" di Trescore Balneario e il "PE.PE" di Ghisalba, entrambi in provincia di Bergamo. Molti cani venivano venduti anche sul sito gestito da B. B., residente a Castelmarte, una delle destinatarie delle misure cautelari disposte e identificata come la finanziatrice della banda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I cuccioli venivano acquistati nei Paesi dell'est Europa a un prezzo variabile tra i 50 e i 100 euro e venivano rivenduti in Italia intorno ai 1.000 euro. Le razze: pincher, chihuahua, akita e bulldog francese.
Gli animali venivano venduti in pessimo stato di salute, visto il mancato svezzamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento