"Topi alla stazione, una video trappola per scoprire chi li nutre"

Il consigliere comunale Martinelli: "Assurdo che dopo tutto questo tempo CSU non abbia risolto il problema"

A quanto pare si tratta di un problema davvero difficile da risolvere, quello dei ratti giganti alla stazione di Grandate-Breccia. Ma è davvero una piaga così difficile da debellare? Il consigliere comunale di Como, Paolo Martinelli, della Lista Rapinese Sindaco, è convinto che basti solo una reale volontà da parte di chi si occupa della manutenzione e della gestione del parcheggio dove c'è la "casetta" del gas sulla quale bazzicano numerosi grossi topi.

Guarda il video dei topi

Ad attirarli, sembra evidente, è il cibo che qualcuno deposita quotidianamente insieme a una ciotola dell'acqua. Si tratta di cibo che con ogni probabilità, nell'intenzione di chi lo depone in quel punto, dovrebbe essere destinato ai gatti. Peccato, però, che di felini non se ne vede mai neanche l'ombra. Al loro posto ci sono topi quasi delle stesse dimensioni dei gatti.

"Da quasi un anno leggo su tutti i giornali di questo probelma - ha dichiarato Martinelli - eppure in tutto questo tempo nessuno è stato capace di risolvere il problema. La competenza spetta a Csu che gestisce il parcheggio e poiché si tratta di una società al cento per cento del Comune di Como sento il dovere di chiedere con fermezza un maggiore interessamento affinché vengano adottate tutte le misure necessarie per dare il giusto decoro a quest'area quotidianamente frequentata da centinaia di persone".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Martinelli oltre a criticare propone anche qualche soluzione: "Innanzitutto si potrebbe piazzare una video-trappola, non per i topi ma per le persone, al fine di capire chi porta da mangiare ai topi. Infatti, sebbene siano state disposte le cassette con le esche topicide, i ratti non le mangiano perché preferiscono il cibo dei gatti. Una volta individuati i responsabili si potrebbe decidere con loro dove spostare il punto dove mettere il cibo destinato ai gatti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Tragedia in Valchiavenna, 37enne di Mariano Comense precipita in un dirupo e muore

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • I 7 punti panoramici dove vedere il Lago di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento