Tenta il suicidio sotto un treno per il mal d'amore: salvato dai carabinieri

L'episodio alla stazione di Locate Varesino

Treno in transito (immagine di repertorio)

Voleva farla finita per motivi sentimentali, ma l'intervento dei carabinieri gli ha salvato la vita.

E' successo nella serata di domenica 19 novembre 2017 alla stazione ferroviaria di Locate Varesino. L'uomo, a causa di problemi di natura sentimentale, ha minacciato a più riprese di suicidarsi.
Con lui alcuni familiari che hanno avuto la prontezza di chiamare immediatamente il 112. Fortunatamente in quel momento non passava nessun treno.

Nel giro di pochi minuti sono arrivati i militari dell'Arma che hanno raggiunto l'uomo: rassicurandolo, hanno cercato di allontanarlo dai binari, ma in quel momento è giunto un treno in transito.
Improvvisamente l’uomo ha cercato di lanciarsi verso i binari, ma prontamente i Carabinieri lo hanno bloccato (uno afferrandolo per un braccio, l’altro per il giubbotto), riuscendo a salvargli la vita.
La persona è stata in seguito portata all’ospedale Sant’Anna di Como affinché ricevesse le dovute cure del caso.
Alla base dell’insano gesto, secondo quanto appurato dai carabinieri, ci sarebbero motivi sentimentali dovuti ad un rapporto travagliato con la moglie nel periodo recente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: arrestato

  • Como, aliante caduto a Tavernola

  • Il primario del Sant'Anna: "Mascherine, distanziamento sociale e lavaggio quasi ossessivo delle mani"

  • Doccia fredda per turismo e commercio a Como: la frontiera con il Ticino non riprirà il 3 giugno

  • Cantù, minaccia di morte e perseguita per mesi l'ex socio: denunciato

  • Spostamenti tra le Regioni, la decisione sarà presa in base ai dati (e probabilmente con poco preavviso)

Torna su
QuiComo è in caricamento