Como, telecamere e illuminazione in arrivo al parco dello spaccio

Il vicesindaco Locatelli assicura: "All'ex zoo entro fine febbraio"

Nuova illuminazione e una telecamera di sorveglianza. Sono gli ultimi due accorgimenti che mancano pert rendere più sicuro il parchetto pubblicoi dell'ex zoo a Como, noto anche come "giardini Sant'Elia". Il vicesindaco Alessandra Locatelli ha reso noto in consiglio comunale, all'inizio della seduta del 15 gennaio 2018, che "entro febbraio sarà installata ed entrerà in funzione la nuova illuminazione e verrà posizionata anche luna telecamera di sorveglianza".

Si tratta del completamento degli interventi per rendere più sicuro il parco che negli ultimi anni è diventato vero e proprio punto di riferimento dello spaccio cittadino, tanto è vero che sono state numerose le operazioni delle forze dell'ordine in quell'angolo verde di città. 

A favorire la sua "vocazione" allo spaccio era stata anche la vegetazione che cresce intorno al parco. Le siepi e le piante aiutavano a oscurare e nascondere il cuore del giardinetto dove spacciatori e acquirenti si incontrano intorno a quelle due o tre panchine utilizzate come punto di ritrovo.

Uno dei primi interventi è stato quello di tagliare quelle piante. Ora si passerà ai nuovi pali dell'ulluminazione e a alla telecamera di sorveglianza che si spera funga da deterrente o, comunque, aiuti ad acquisire elementi per individuare eventuali ulteriori spacciatori.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Lite al ristorante tra due amici: ferito un 26enne a Cermenate

Torna su
QuiComo è in caricamento