Strage di Erba: Olindo e Rosa di nuovo in tribunale

A Brescia l'incidente probatorio su reperti mai analizzati

Olindo Romano e Rosa Bazzi (immagine di repertorio)

Tornano in un'aula di Tribunale Olindo Romano e Rosa Bazzi, i coniugi condannati per la strage di Erba.

Martedì 21 novembre 2017 alle 12 nuova udienza davanti alla Corte d'Appello di Brescia: in programma l'incidente probatorio su alcuni reperti trovati sulla scena del delitto e mai analizzati prima.

Il massacro

Olindo Romano e Rosa Bazzi sono stati condannati in via definitiva per l'omicidio, avvenuto l'11 dicembre 2006, di Raffaella Castagna, di suo figlio Youssef Maezouk di appena 2 anni, della madre della donna Paola Galli e della vicina di casa Valeria Cherubini, oltre che per il tentato omicidio del marito della Cherubini, Mario Frigerio, rimasto gravemente ferito e poi deceduto nel 2014.

Perchè la nuova udienza

I legali dei coniugi Romano, Fabio Schembri, Luisa Bordeaux e Vincenzo D’Ascola, hanno chiesto di poter analizzare alcuni reperti (una macchia di sangue, formazioni pilifere, un accendino, due giubbotti, un mazzo di chiavi e il telefono di Raffaella Castagna) tramite la formula dell'incidente probatorio.
I legali di Olindo e Rosa avevano già richiesto nuove analisi, ma la loro istanza era stata respinta dalla corte d’Assise di Brescia.  Contro questa decisione gli avvocati avevano presentato ricorso in Cassazione, che era stato accolto in aprile. Da qui la nuova udienza di martedì 21 novembre.

L'udienza

L'udienza sarà a porte chiuse, come previsto per la camera di consiglio: si discuterà di quali reperti analizzare effettivamente. Dopodichè dovrebbero essere nominati i periti incaricati di analizzare i reperti ammessi.

Potrebbe interessarti

  • Voragine nell'asfalto, autostrada chiusa tra Monte Olimpino e la Svizzera: auto danneggiate

  • Attenzione agli ingredienti: ecco le 4 sostanze chimiche presenti nelle creme solari pericolose per la salute

  • Mercato immobiliare del Lago di Como: è Cernobbio il paese più richiesto

  • Rimedi post sbornia

I più letti della settimana

  • I 10 eventi da non perdere in questo lungo weekend di Ferragosto a Como e al lago

  • Ragazza delle pizze rapinata e molestata a Como: "Ho temuto di essere violentata"

  • Ha incendiato l'autolavaggio perché non riusciva a farlo funzionare: arrestato 45enne di Luisago

  • Muore a causa della puntura di una vespa in Alta Valle Intelvi

  • Uomo in strada minaccia di spararsi: panico a Monte Olimpino, un carabiniere ferito

  • Incidente in autostrada tra Fino e Lomazzo: 6 feriti

Torna su
QuiComo è in caricamento