Sparatoria a Carugo: uomo ferito si nasconde in un palazzo di via Piave

Paura poco dopo mezzanotte. I vicini allertano i carabinieri

Sparatoria in via Piave a Carugo intorno a mezzanotte. Un uomo marocchino di 25 anni è stato ferito da un colpo di pistola alla gamba. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri l'uomo stava camminando in strada quando qualcuno gli ha sparato due colpi di pistola. Un proiettile lo ha raggiunto alla gamba. Spaventati, i residenti, sono accorsi a vedere trovando l'uomo all'interno del cortile di un condominio di via Piave 16 dove si era nascosto nel tentativo di fuggire all'aggressore. 

I vicini di casa hanno allertato i carabinieri ma quando i militari sono giunti sul posto il marocchino, ferito e sanguinante, aveva già chiamato alcuni conoscenti e si era fatto trasportare al pronto soccorso dell'ospedale di Cantù in via Domea. L'uomo è stato medicato e suturato e tenuto in osservazione per tutta la notte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo i carabinieri, sentiti alcuni testimoni svegliati dai colpi di pistola, hanno iniziato ad indagare. Il marocchino ferito è risultato essere senza fissa dimora e già noto alle forze dell'ordine per precedenti di spaccio di droga. Dunque, i carabinieri indagano nell'ambito della criminalità legata allo spaccio di sostanze stupefacenti per rintracciare l'aggressore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 13 aprile

  • Turismo sul Lago di Como, si prospetta una tragedia economica

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Isolamento estremo: a Fino Mornasco dal 22 febbraio una famiglia con 2 bimbe non esce di casa

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento