Sparatoria di Canzo, ferisce ragazzino poi si spara da solo a un gluteo

Lite al luna park: l'uomo voleva vendicare il figlio malmenato il giorno prima

Ambulanza e carabinieri a Canzo sul luogo della sparatoria

E' stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Como e da quelli della Stazione di Asso il 52enne che nel pomeriggio di domenica 23 dicembre 2018 ha sparato a un 16enne al luna park di Canzo, ferendosi a sua volta a un gluteo.

La lite e la sparatoria

Ricostruita dai militari la dinamica di quanto accaduto: il 52enne, M.Z. le iniziali, verso le 17 ha avuto una violenta lite al luna park con un 16enne di Erba, ritenuto responsabile di aver malmenato sempre al luna park, il figlio minore dell'uomo, il giorno precedente.
Secondo quanto ricostruito, l’uomo, dopo aver costretto il ragazzo a seguirlo in una zona appartata dietro una giostra, ha sparato contro di lui un colpo di pistola, ferendolo al polpaccio sinistro. Inoltre nel maldestro tentativo di nascondere nei vestiti l’arma appena utilizzata, ha involontariamente esploso un colpo che lo ha ferito sul gluteo sinistro.

I soccorsi e l'arresto

Sia il 52enne che il 16enne sono stati portati in ospedale, uno al Sant’Anna di San Fermo della Battaglia e l'altro al San Gerardo di Monza per le cure del caso. Non sono in pericolo di vita.
Il 52enne è stato arrestato in flagranza del reato di lesioni personali aggravate, porto e detenzione abusiva di arma e portato al carcere Bassone di Como a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lomazzo, non esce dalla camera d'albergo: ragazza di 20 anni trovata in fin di vita

  • Scomparso da casa, ritrovato in fin di vita in un bosco a Villa Guardia

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

  • Como, fermato con un assegno da 100 milioni prima della dogana

Torna su
QuiComo è in caricamento