Sergio Mazzei, il muratore morto in via Alciato, era salito sul tetto per lavorare

Il racconto dei vicini chiarisce le dinamiche della tragedia

Si chiamava Sergio Mazzei l’uomo morto ieri, 18 maggio, in via Alciato a Como. Secondo le ultime ricostruzioni, l’uomo – di professione muratore - sarebbe caduto da 10 metri dopo essere salito sul tetto della sua abitazione per eseguire alcuni lavori. Il 53enne stava per andare al lavoro ma ha evidentemente deciso prima di sistemare alcune tegole che si erano spostate o forse di spostare l'antenna della tv. È a questo punto che è scivolato, cadendo nel cortile interno della sua casa. Il portone era chiuso dall’interno, il che non lascia dubbi sul fatto che l’uomo fosse solo e che si sia trattato quindi di un incidente. Alcuni vicini lo hanno visto salire sul tetto ma, sapendo quale era la sua professione, hanno trovato la cosa del tutto normale e non si sono preoccupati che potesse cadere o ferirsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • Il racconto di una delle giovani vittime e la scoperta del night con prostituzione "di lusso"

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

Torna su
QuiComo è in caricamento