Rapina sul treno a Como: denunciati tre migranti minorenni ospiti del centro di accoglienza

I ragazzi rapinati sono anch'essi minorenni residenti in Ticino

Alcuni ragazzini svizzeri, minorenni, sono stati rapinati a bordo treno proveniente da Milano e diretto a Como San Giovanni. E' accaduto sabato 3 febbraio 2018. I rapinatori erano anche loro ragazzi minorenni, tutti extracomunitari ospiti dei centri di accoglienza di Como, tra i quali il centro di via Regina Teodolinda. I tre migranti dopo essersi fatti consegnare un magro bottino hanno obbligato i giovani svizzeri a scendere alla fermata di Albate mentre loro hanno proseguito a bordo del treno fino alla fermata di Como San Giovanni dove sono scesi pensando di averla fatta franca.

I ragazi ticinesi, però, hanno immediatamente allertato le forze dell'ordine. Gli agenti della polizia della Questura di Como hanno avviato immediatamente le indagini. Anche grazie all'ausilio delle telecamere di sorveglianza la polizia è riuscita a individuare i giovani rapinatori che sono stati denunciati anche grazie al riconoscimento effettuato dai ragazzi rapinati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Giovanni, senzatetto orgoglioso

  • Tragedia sui monti di Sorico: cacciatore morto per prendere un cervo

  • Como, ragazza di 18 anni violentata al primo appuntamento: arrestato barista del centro

  • Como, picchia la moglie in centro: il video dell'arresto

  • Incidente a Mariano Comense: morto un motocilista di 53 anni

  • Incidente a Como: una persona incastrata fra le lamiere

Torna su
QuiComo è in caricamento