Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

Il 13enne spaventato ha chiamato aiuto

Brutto episodio di molestie sessuali a Como nella giornata dell'11 novembre 2019. Un ragazzino di 13 anni ha chiamato il 112 per chiedere aiuto dopo essere stato avvicinato da un ragazzo più grande che gli ha proposto di avere rapporti sessuali. L'adolescente, originario del Bangladesh ma rregolarmente residente a Como, ha cercato di allontanarsi dall'uomo che lo seguiva, un pakistano di 20 anni, e nel frattempo ha chiamato la polizia. L'operatore della Questura di Como che ha risposto al telefono ha allertato i colleghi della squadra volanti, intanto ha esortato il 13enne a rifugiarsi in un posto affollato. Il ragazzino è entrato in un bar del centro città e ha atteso l'arrivo dei poliziotti.
Grazie alla descrizione puntuale fatta dal ragazzo gli agenti sono riusciti a individuare, fermare e denunciare il 20enne pakistano. L'accusa è di adescamento di minori.
Il 13enne è stato riaccompagnato a casa dove ha potuto riabbracciare i genitori che erano in ansia per il ritardo del figlio. Per il pakistano si stanno valutando eventuali provvedimenti di allontanamento dall'Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Auto incendiata a Como in piazza San Rocco: le immagini

  • Monet, Cézanne, Renoir, Gauguin e Van Gogh: a Lugano arrivano i capolavori della collezione Emil Bührl

  • Como, donna morta in auto sotto casa del compagno: forse l'abuso di alcol la causa

  • Provano a imitare il nostro lago: ecco la rivista americana che propone mete "che sembrano il Lario"

Torna su
QuiComo è in caricamento