Ragazza di 16 anni violentata a Brunate durante una festa: nessuno l'ha aiutata

Arrestato un 22enne marocchino. In casa c'erano alcuni amici che non sono intervenuti

Violentata durante una festa di compleanno. E' successo a Brunate nel mese di agosto 2018 ma la notizia è stata resa nota solo adesso dopo che la squadra mobile della Questura di Como è riuscita a individuare e ad arrestare il violentatore nella giornata del 1 novembre 2018. Si tratta di un marocchino di 22 anni.
La vittima è una ragazza di 16 anni. La giovane ha denunciato l'accaduto solo dopo due mesi perché non sopportava il peso della violenza subita. Insieme al padre si è recata dalla polizia e ha racontato come sarebbero andati i fatti.

Ad agosto era andata a casa del giovane, che allora abitava a Brunate, per festeggiare un compleanno insieme ad altri amici. Durante la festa non si sarebbe sentita bene e si sarebbe sdraiata per riposarsi e si sarebbe poi addormentata. Dopo npon molto si è svegliata sentendo sopra di sé il giovane che abusava di lei. Nionostante le grida il 22enne non ha desistito e ha continuato nella violenza mentre dalla stanza accanto alcuni amici sentivano le richieste d'aiuto ma senza intervenire. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane è stato individuato a Camerlata. Attualmente era senza fissa dimora poiché non abitava più a Brunate. Dalle indagini sarebbero emersi chiari elementi di colpevolezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: arrestato

  • Como, aliante caduto a Tavernola

  • Il primario del Sant'Anna: "Mascherine, distanziamento sociale e lavaggio quasi ossessivo delle mani"

  • Cantù, minaccia di morte e perseguita per mesi l'ex socio: denunciato

  • Spostamenti tra le Regioni, la decisione sarà presa in base ai dati (e probabilmente con poco preavviso)

  • Chiara Ferragni e il suo post sul lago di Como: "Non vedo l'ora di tornare"

Torna su
QuiComo è in caricamento