Protesta contro la nuova Ztl, Confesercenti pronta a una nuova petizione

Un secco e deciso no alla Ztl. Questa mattina nello studio legale dell’avvocato Mario Lavatelli è stata organizzata da Confesercenti Como una conferenza stampa per fare il punto sull’estensione della zona a traffico limitato. Ha preso la parola...

 

Un secco e deciso no alla Ztl. Questa mattina nello studio legale dell’avvocato Mario Lavatelli è stata organizzata da Confesercenti Como una conferenza stampa per fare il punto sull’estensione della zona a traffico limitato. Ha preso la parola Claudio Casartelli presidente della Confesercenti Como. Molte sono state le proteste e i dubbi emersi nel corso dell’incontro, tra tutti sicuramente la problematica relativa alla viabilità, che, si è detto, già al momento non è delle migliori. E con l’avvento della nuova Ztl allargata, ha paventato Confesercenti, i problemi potrebbero moltiplicarsi.

Forte la lamentela dei commercianti che secondo Casartelli saranno la categoria che subirà i maggiori disagi, perché la chiusura al traffico di nuove zone come piazza Roma e piazza Volta zone rischierebbe di disincentivare la gente che abita nelle periferie della città a venire in centro. Si teme, per esempio, che i parcheggi siano sempre pieni nei giorni lavorativi e festivi. “Ora faremo una raccolta firme - dice Claudio Casartelli - ci metteremo sparsi per la città e raccoglieremo più firme possibili, dal momento che anche molti residenti sono contrari a questa iniziativa e realizzeremo anche dei cartelloni da appendere in tutta la città. Riteniamo che sia un provvedimento completamente sbagliato, perché la città di Como ha già trovato una sua conformazione, abbiamo anche più volte tentato un dialogo con l’assessore Gerosa, ma ad oggi non siamo mai riusciti ad avere un confronto”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento