Falsi auricolari Apple e abiti cinesi con scritta Made in Italy: maxi sequestro in dogana a Ponte Chiasso

Quasi 10mila prodotti contraffatti e trasportati illegalmente

Un altro maxi sequestro di prodotti contraffatti alla dogana commerciale tra Como e Chiasso, l'ultimo di una lunga serie: il gruppo della Guardia di Finanza di Ponte Chiasso, in collaborazione con i funzionari doganali, hanno fermato un camion che trasportava 10mila prodotti di abbigliamento e di elettronica. Si tratta di prodotti con falso marchio Made in Italy e imitazioni di prodotti Apple, per la precisione delle famose "AirPods", gli auricolari bluetooth della nota azienda di Cupertino. 

Intervento dei periti

Le fiamme gialle insospettite dall'insolito carico, tra l'altro proveniente dalla Cina, hanno allertato i periti della Apple che sono intervenuti per esaminare i prodotti trasportati. I sospetti dei finanzieri sono stati confermati. Le AirPods sono risultate false, benché assai simili alle originali.
Anche i prodotti tessili e di abbigliamento trasportati con lo stesso carico sono risultati illegali poiché riportavano la dicitura Made in Italy nonostante siano stati realizzati al di fuori del suolo italiano.

Il sequestro 

L'intero carico costituito da 154 scatoloni contenenti 9.572 articoli è stato sequestrato. In tutto le confezioni di AirPods contraffatte erano mille. I finanzieri hanno anche riscontrato un'incongruenza tra il numero di colli dichiarati e quelli effettivamente trasportati. Dunque, i responsabili della spedizione rischiano anche una denuncia per contrabbando oltre che per contraffazione della merce e violazione del copyright.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo codice della strada, cosa rischiano gli automobilisti comaschi

  • Tragedia a Grandate: un ragazzo di 18 anni si toglie la vita buttandosi dalla torretta dell'acquedotto

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Le 5 migliori osterie per una pausa pranzo a Como

  • Como, studentessa aggredita e molestata alla fermata del bus: arrestato in piazza Vittoria

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

Torna su
QuiComo è in caricamento