Furti nei centri commerciali comaschi: più controlli della polizia nel periodo delle Feste

Più agenti anche a Grandate, Lipomo e Montano Lucino

La Questura di Como ha disposto un incremento di controlli in prossimità dei centri commerciali comaschi in occasione del grande afflusso di clienti che affollano i punti vendita nel periodo natalizio. Infatti, il periodo delle Feste sono un'occasione ghiotta per i delinquenti che approfittano del caos dovuto allo shopping di massa.

La Questura invita la cittadinanza "a tenere alta la soglia dell’attenzione evitando di lasciare incustoditi i propri beni ed evitando di farsi avvicinare da persone che utilizzano scuse banali o richieste per porre in essere delle condotte distrattive e fraudolente". Infatti, ogni giorno vengono escogitati metodi nuovi e ingegnosi per carpire la buona fede dei cittadini e privarli dei loro beni e del loro denaro. I malintenzionati non esitano a prendere di mira sia i clienti che i centri commerciali colmi di merce riposta negli scaffali.

" Al fine di tutelare la cittadinanza e prevenire la commissione di reati nelle zone ritenute in questo periodo di maggior rischio - spiega la polizia di Stato della Questura di Como -abbiamo ritenuto necessario porre in essere dei servizi straordinari di controllo del territorio nelle aree a maggiore vocazione commerciale di Grandate, Lipomo e Montano Lucino. I servizi in argomento sono realizzati dalle Volanti dell’Ufficio Prevenzione e Generale e Soccorso Pubblico della Questura, con la Collaborazione di pattuglie automontate del Reparto Prevenzione Crimine di Milano; il dispositivo di sicurezza prevede un incremento della presenza delle forze di Polizia sul territorio nelle aree di interesse con capillari servizi di controllo alla circolazione stradale e pattugliamento delle principali strade di collegamento, transito e stazionamento nelle aree di parcheggio dei centri commerciali, con aumento dei controlli a soggetti che potenzialmente insistono sul territorio per dedicarsi alla commissione di reati".

Nella sola giornata di ieri sono stati controllati 20 veicoli e 60 persone di cui 7 cittadini stranieri. I controlli nei confronti di questi ultimi sono stati finalizzati anche ad accertarne la regolare permanenza sul territorio dello Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Dieci gite in giornata a partire da Como: una mini-guida per non restare a corto di idee

  • Cosa fare in settimana a Como: 7 appuntamenti per 7 giorni

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Evasione e frode fiscale nei rally: tre società nei guai per 12 milioni di euro di false fatture

Torna su
QuiComo è in caricamento