Gravedona, picchiava a sangue la convivente: arrestato

Secondo le indagini dei carabinieri, violenze e umiliazioni andavano avanti da 2 anni

Repertorio

Un uomo di 40 anni è stato arrestato in Alto Lago per maltrattamenti contro la convivente.
L'arresto, avvenuto nella serata di mercoledì 21 novembre 2018 ad opera dei carabinieri della Compagnia di Menaggio, è arrivato al culmine di 2 anni di una condotta umiliante, vessatoria e violenta da parte dell'uomo, secondo quanto accertato dalle indagini dei carabinieri di Gravedona.
Mercoledì sera i militari sono intervenuti per l'ennesimo violento litigio al termine del quale la donna è dovuta ricorrere alle cure dei medici in ospedale.
I carabinieri hanno avviato immediate indagini che hanno ricostruito i due anni di convivenza da incubo della coppia. 
All'uomo è stato anche sequestrato un coltello da cucina nascosto nella sua auto.
Il 40enne è stato portato nel carcere Bassone di Como a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Como che coordina le indagini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Dall'ospedale Spata scrive una durissima lettera a Gallera: "I medici non sono stati coivolti nelle decisioni"

  • Regole più severe per tutta la Lombardia: c'è anche il divieto di sport all'aperto

  • Il questore di Como chiarisce i casi in cui per la spesa e i farmaci si può uscire dal proprio comune

  • Como, supermercati e farmacie: ora possibile misurare la febbre a chi entra

  • Il grido d'aiuto degli infermieri di Como: "Siamo pochi e ci stiamo ammalando"

Torna su
QuiComo è in caricamento