Sorpresi sul motorino ubriachi e senza casco aggrediscono gli agenti: un arresto

L'intervento della polizia locale e della polizia di Stato

Sul motorino a tutta velocità, ubriachi e senza casco, hanno attraversato piazza Camerlata e infilato via Varesina ma, inseguiti da una pattuglia della polizia locale di Como, sono stati infine intercettati dagli agenti e bloccati all’altezza di via Salvadonica. 

L'inseguimento è avvenuto nella notte tra giovedì 3 e venerdì 4 ottobre 2019. Una volta fermati, i due giovani a bordo del ciclomotore sono apparsi subito in evidente stato di ubriachezza, tanto che il passeggero impugnava ancora una bottiglia di birra, e hanno iniziato ad inveire contro gli agenti intervenuti, assumendo un atteggiamento sempre più aggressivo. La situazione è precipitata quando il conducente, risultato positivo alla prima prova con l’etilometro (2,04 g/l), si è rifiutato di eseguire la seconda verifica, dando in escandescenze e rendendo necessario l’intervento aggiuntivo di due volanti della Polizia di Stato.

Nonostante questo, i due giovani, entrambi di nazionalità italiana, hanno mantenuto un atteggiamento ostile, fino al tentativo di allontanamento del conducente con il motociclo per evitare il sequestro del mezzo. Immediatamente bloccato, il giovane ha aggredito gli agenti con calci e pugni, procurando perfino alcune lesioni a un operatore della squadra volante.

A quel punto, il conducente del motociclo, un 27enne di Como è stato arrestato per resistenza, violenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni e guida in stato di ebbrezza.
Il passeggero, invece, un 29enne di Como, è stato denunciato a piede libero per resistenza, oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale.
Al termine del rito direttissimo celebratosi nella mattinata di venerdì 4 ottobre presso il Tribunale di Como, l’arrestato ha patteggiato la pena di 6 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è il primo decesso in Lombardia. I contagi sono almeno 36

  • Coronavirus a Como: paziente infetto trasferito all'ospedale Sant'Anna

  • Incidente sull'autostrada A4: è morto Cesare Coquio di Uggiate Trevano

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

  • Persona investita dal treno a Lugano Paradiso

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

Torna su
QuiComo è in caricamento