Cimiteri assediati dai mendicanti nel giorno di Ognissanti

Chiedono elemosina o vendono fiori abusivamente

Mendicanti ai cimiteri di Como e provincia

Nel giorno di Ognissanti i cimiteri sono stati presi d'assalto non solo dai fedeli che vanno in preghiera sulle tombe dei propri cari estinti, ma anche dai mendicanti che, probabilmente, puntano sul momento religioso per fare leva sui buoni sentimenti delle persone. Eccoli, numerosi, fuori dai campi santi a chiedere l'obolo o a vendere abusivamente fiori. Le segnalazioni che ci sono pervenute riguardano non solo i cimiteri di Como città ma anche alcuni della provincia, come, per esempio Casnate con Bernate e Cavallasca. In particolare a Como sono stati segnalati numerosi mendicanti extracomunitari muniti soltanto di cappello e caparbia insistenza. Allungano il braccio stringendo tra le dita la tesa del berretto e chiedono "perfavore, un euro". Altri, invece, sperano di poter vendere un cespo di fiori o qualche rosa singola. Del resto, nel giorno di Ognissanti come a Natale, è più facile trovare persone in vena di buone azioni. Emblematico il caso del cimitero di Breccia, in via delle Rimembranze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese, ecco le indicazioni del Ministero della Salute

  • I 10 migliori eventi del weekend a Como e dintorni

  • Parchi al posto delle dogane e un laghetto a Monte Olimpino: è il progetto svizzero che piace agli italiani

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Como, i furbetti del sacco rosso

  • Provano a imitare il nostro lago: ecco la rivista americana che propone mete "che sembrano il Lario"

Torna su
QuiComo è in caricamento