Como, obbligava la figlia a dimagrire: "Fai schifo, sei grassa". Madre denunciata

La ragazza, 16 anni, subiva costanti frustrazioni, insulti e privazioni di cibo

Una sordida storia di maltrattamenti in famiglia quella che ha visto una ragazza di 16 anni costretta dalla madre a dimagrire. La donna di 47 costringeva la figlia a non mangiare per non ingrassare. L'obiettivo, come riferisce Repubblica Milano, era di non superare i 50 chilogrammi di peso nonostante la ragazza sia alta 1 un metro e 72.  La madre, però, non si limitava a privarla del cibo ma la insultava anche, spesso facendola salire sulla bilancia e dicendole quanto fosse brutta e grassa.

A venire in soccorso della ragazza è stata la zia, medico e sorella del padre, la quale ha segnalato i èpresunti maltrattamenti fisici e psicologici alla procura della Repubblica di Como. Non ci è voluto molto perché il gip accogliesse la richiesta del pm di emettere un'ordinanza cautelare: la madre, dunque, è stata allontanata dalla famiglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dettagli di questa vicenda sono angoscianti, come si evince anche dall'ordinanza del gip che definisce assai gravi le condotte tenute dalla madre nei confronti della povera ragazza. Basta pensare che la dieta a cui era costretta la giovane era a dir poco ferrea, fatta più che altro di verdure e ppchissima frutta. La ragazza arrivava addirittura a cercare cibo di nascosto per sfamarsi, ma nel tempo i danni arrecati al suo fisico sono diventati evidenti: oltre a una magrezza esasperata alla giovane era scomparso anche il ciclo mestruale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • 81 morti per coronavirus all'ospedale Sant'Anna dall'inizio dell'emergenza

Torna su
QuiComo è in caricamento