Orrore in Brianza, madre e figlia uccise: fermato il fratello (e zio)

Ornago, trovati in casa i cadaveri: erano in avanzato stato di decomposizione

Madre e figlia trovate morte in casa nella loro abitazione di Ornago. Il ritrovamento è stato fatto nella notte. I carabinieri hanno già arrestato, con l'ipotesi di duplice omicidio, il fratello e zio delle due donne. Si tratta di Paolo Villa, pensionato di 75 anni, soccorso in un bar del paese sabato pomeriggio dopo avere accusato un malore.

Le vittime

Le due donne morte, come detto, sono madre e figlia. La prima era Amalia Villa, 85 anni, sorella dell'uomo arrestato. La seconda si chiamava Marinella Ronco, figlia della 85enne e quindi nipote del presunto omicida. 

Il ritrovamento

Proprio per avvisare madre e figlia del malore che aveva colpito nel pomeriggio precedente Paolo Villa, un inquilino del palazzo (al civico 29 di via Santuario) e un avventore del bar in cui si era sentito male l'uomo, hanno bussato alla porta delle due donne. Non ricevendo risposta hanno provato ad aprire la porta che, in effetti, non era stata chiusa a chiave. E' stato a questo punto che i due hanno scoperto l'orrore e hanno lanciato l'allarme.

L'orrore: le salme in decomposizione

I corpi senza vita delle due donne erano ai piedi del letto, con la schiena appoggiata al muro, in evidente stato di decomposizione, segno che il delitto con tutta probabilità sarebbe stato consumato alcuni giorni prima. La presenza di una scopa in un angolo lasciava intendere che qualcuno avesse pulito da poco i locali dell'appartamento. Sul posto sono accorsi i carabinieri della compagnia di Vimercate.
Nell'appartamento sono state rinvenute alcune tracce ematiche e abiti sporchi di sangue. Sui cadaveri delle due donne invece, a un primo esame, gli investigatori non sono stati in grado di rintracciare i segni evidenti di ferite per lo stato avanzato di decomposizione dei corpi che sono stati trasferiti all'obitorio di Milano per una più accurata ispezione che avverrà probabilmente nella giornata di domenica. 

Il sospettato

Il 75enne arrestato con l'accusa di duplice omicida si trova ricoverato all'ospedale di Vimercate. Si trova in osservazione vista anche l'eccesiva assunzione di bevande alcoliche. E' stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto. Ci sarebbero indizi sufficienti a sospettare che sia proprio lui l'autore del duplice omicidio, ma non è stato ancora ufficialmente sentito. I carabinieri piantonano la sua stanza di ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

  • Cantù, investito dal corriere in retromarcia: morto uomo di 74 anni

  • Manifestazione delle Sardine a Como: piazza gremita contro la Lega

Torna su
QuiComo è in caricamento