Valico di Como-Brogeda: nasconde un titolo da 600 mila franchi

La Guardia di Finanza insospettita dal nervosismo dell'uomo

I controlli della Guardia di Finanza alle dogane sul confine svizzero

A metterlo nei guai è stata l’agitazione, perché ci vorrebbe sangue freddo per trasportare attraverso la frontiera un titolo al portatore da 600 mila franchi, ovvero più di 550 mila euro. E invece il professionista torinese, fermato ieri al valico di Como–Brogeda mentre cercava di rientrare in Italia, questa freddezza non l'ha avuta e, appena abbassato il finestrino, alla domanda di rito della Fiamme Gialle che volevano sapere se trasportasse valuta o titoli, l’uomo ha cominciato ad agitarsi e a sudare, insospettendo gli agenti. Passati al controllo dell’auto e degli oggetti personali, i militari hanno trovato subito il titolo nel bagaglio “a mano” dell’uomo e hanno provveduto a sequestrarlo. L’importo consentito sarebbe di 10 mila euro, quindi in questo caso c’è un’eccedenza importante…

Inoltre, le autorità hanno fatto partire una serie di controlli per accertare che la somma non sia frutto di evasione fiscale o provento di eventuali reati, visto che l’uomo avrebbe potuto semplicemente dichiarare poco prima all’ufficio della dogana il possesso della somma e invece ha deciso di non farlo, rischiando di incorrere in pesanti sanzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lomazzo, non esce dalla camera d'albergo: ragazza di 20 anni trovata in fin di vita

  • Scomparso da casa, ritrovato in fin di vita in un bosco a Villa Guardia

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

  • Como, fermato con un assegno da 100 milioni prima della dogana

Torna su
QuiComo è in caricamento