Ubriaco non si ferma all'alt dei carabinieri, inseguimento tra Limido e Mozzate: arrestato

In manette un albanese irregolare e senza fissa dimora

Posto di blocco dei carabinieri (immagine di repertorio)

Irregolare in Italia e ubriaco, non si è fermato al posto di blocco dei carabinieri sperando di farla franca, ma non ha fatto molta strada: è stato accerchiato e fermato dalle pattuglie dei carabinieri a Mozzate. Arrestato per guida in stato di ebbrezza e per resistenza a pubblico ufficiale un albanese di 44 anni, A.A. le iniziali, irregolare sul territorio dello Stato e in Italia senza fissa dimora. 
Tutto è successo nella notte tra lunedì 11 e martedì 12 marzo 2019 tra Limido Comasco e Mozzate: i carabinieri, nel corso di un posto di controllo sulla Provinciale 24 a Limido hanno intimato l’Alt ad una autovettura BMW serie 7, la quale dapprima ha rallentato e successivamente, schivato il militare, si è dato alla fuga.

L'inseguimento e l'arresto

Ne è nato un inseguimento: la vettura è stata inseguita per circa 4 chilometri, accerchiata dalle pattuglie sul territorio e costretta a fermarsi a Mozzate, in via Limido, senza provocare alcun ferito né alcun danno. Identificato il conducente, unitamente ad altre due pesone a bordo, è stato sottoposto a test alcolemico risultando di gran lunga al di fuori dei limiti consentiti.
Al termine delle formalità di rito, l'uomo è stato trattenuto presso la camera di sicurezza del Comando dei carabinieri operante in attesa di giudizio direttissimo previsto per la mattinata di martedì 12 marzo 2019.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo codice della strada, cosa rischiano gli automobilisti comaschi

  • Tragedia a Grandate: un ragazzo di 18 anni si toglie la vita buttandosi dalla torretta dell'acquedotto

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Le 5 migliori osterie per una pausa pranzo a Como

  • Como, studentessa aggredita e molestata alla fermata del bus: arrestato in piazza Vittoria

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

Torna su
QuiComo è in caricamento