Incidente nella notte in via Napoleona a Como: 5 feriti

Scontro fra tre auto. Coinvolta una vettura svizzera

Incidente in via Napoleona 5 gennaio 2018

Moneti di paura in  via Napoleona a Como a causa di un incidente avvenuto subito dopo le ore 23 di venerdì 5 gennaio 2018. Tre le auto coinvolte: due con targhe italiane (una Opel Meriva e una Land Rover) e una con targa svizzera (una Hyundai Coupè) che si suppone abbia causato l'incidente, anche se la dinamica è al vaglio della polizia locale di Como intervenuta sul posto per rilevare il sinistro stradale.

A bordo delle tre auto c'erano in tutto cinque persone, tutte trasportate al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Anna per accertamenti. Nessuno dei feriti versa in gravi condizioni.

Una prima ipotesi sulla dinamica vedrebbe l'auto svizzera sopraggiungere in direzione Camerlata (dunque, in salita) e invadere la corsia opposta all'altezza del curvone prima dell'ex ospedale Sant'Anna, urtando una delle altre due vetture la quale a sua volta sarebbe finita contro la terza. Ma, come detto, la dinamica deve essere ancora accertata ufficialmente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono intervenute ttre ambulanze e la ditta Sicurezza e Ambiente per la pulizia del manto stradale poiché a causa dell'incidente si è riversato sull'asfalto liquido scivoloso proveniente dai motori delle auto incidentate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 13 aprile

  • Turismo sul Lago di Como, si prospetta una tragedia economica

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Isolamento estremo: a Fino Mornasco dal 22 febbraio una famiglia con 2 bimbe non esce di casa

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento