Incidente di Grandate, si cerca il pirata della strada: potrebbe avere le ore contate

Indagini in corso dopo il ribaltamento sulla Statale dei Giovi. La rabbia del padre del ragazzo alla guida: "La cosa peggiore è che mio figlio non sia stato soccorso"

La macchina ribaltata (in basso a sinistra) e nel cerchio l'auto pirata

E' caccia al pirata della strada che poco prima delle 3 del mattino di sabato 19 gennaio 2019 è fuggito dopo aver causato l'incidente a Grandate che ha provocato il ribaltamento di una Fiat Panda sulla Statale dei Giovi. Lo schianto è stato ripreso dalle telecamere esterne del Bar Tropical
Illeso il ragazzo alla guida, Gian Maria Cetti, 23 anni, residente a Laglio che, come si vede nel video, è uscito da solo dall'abitacolo. E sempre le immagini mostrano l'altra vettura che, dopo aver rallentato, si rimette in marcia.

Guarda i video dell'incidente

"Mio figlio per fortuna sta bene - racconta il padre del giovane "miracolato", raggiunto al telefono da Quicomo- è indolenzito dappertutto ma pare non si sia fatto niente e lo hanno già dimesso".

Molta amarezza nelle parole dell'uomo nel raccontare la dinamica dell'incidente secondo quanto riferito a caldo dal figlio: "Gian Maria ha detto che ha visto la macchina, sembrerebbe un'altra Panda, invadere la sua corsia: lui ha cercato di schivarlo  e per fortuna in parte ci è riuscito, altrimenti avrebbe fatto un frontale. E' stato colpito comunque davanti e si è ribaltato".

Oltre al danno economico c'è pure per la famiglia la rabbia per la fuga dell'altro automobilista: "La macchina di mio figlio è da rottamare: gliela avevo regalata io pochi mesi fa. Ma la cosa peggiore è il danno morale, il fatto che è scappato e non si è fermato a soccorrere mio figlio. L'auto poteva anche incendiarsi. Ed è stata miracolata anche la donna che era passata pochi secondi prima in bicicletta: per un pelo non la prendeva. E poi lei è tornata indietro ad aiutare Gian Maria".

Indagini affidate ai carabinieri intervenuti per i rilievi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soltanto una settimana fa un'altra auto pirata aveva causato l'incidente sulla Milano-Meda in cui poi è stato travolto e ucciso un tassista di Carugo, Eugenio Fumagalli, che si era fermato a soccorrere i feriti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: emersi nuovi elementi

  • Como, aliante caduto a Tavernola

  • Come si vive a Como? Ecco le risposte di alcuni abitanti: "Paesaggi bellissimi, ma è una città per vecchi"

  • Doccia fredda per turismo e commercio a Como: la frontiera con il Ticino non riprirà il 3 giugno

  • Como, si sposano i due senzatetto Silvia e Alessandro: il primo incontro fu su una panchina 10 anni fa

  • Ibrahimovic: gita con il compagno Hakan Calhanoglu sul Lago di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento