Incidente nella notte ad Arosio: 2 feriti

Due auto si sono scontrate in via Don Sirtori

Repertorio

Incidente nella tarda serata di sabato 12 maggio 2018 ad Arosio: l'impatto, intorno alle 23, ha coinvolto due vetture in via Don Sirtori all'altezza del civico 2.
Lo scontro è stato violento, tanto che i soccorsi sono stati allertati in codice rosso: ad Arosio sono arrivate due automediche e due ambulanze per soccorrere due uomini rimasti feriti: si tratta di un 36enne e di un 39enne. Interventui anche i vigili del fuoco di Como per aiutare il personale medico ad estrarre i feriti dalle auto e per mettere in sicurezza la strada e le vetture. Allertati per i rilievi anche i carabinieri di Cantù.
I feriti sono stati portati in codice giallo negli ospedali di Cantù e al San Gerardo di Monza.

Grave incidente anche all'alba di domenica 13 maggio 2018 a Tavernola, frazione di Como: nello scontro tra un'auto e una moto un uomo è rimasto ferito in maniera molto grave ed è stato portato in elisoccorso all'ospedale di Varese.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Viabilità

    Como, nuove regole (sperimentali) per la sosta: bisogna inserire il numero di targa

  • Meteo

    Freddo a Como e provincia: le temperature minime

  • Fiere

    B Motor Show 2019: si scaldano le fuoriserie

  • Eventi

    Prima che gridino le pietre, a Como il manifesto di Alex Zanotelli contro il nuovo razzismo

I più letti della settimana

  • Incidente a Grandate: il ribaltamento ripreso in diretta

  • Incidente di Grandate, si cerca il pirata della strada: potrebbe avere le ore contate

  • Un falò finito male: due denunciati per l'incendio di Sorico che ha distrutto un bosco e ucciso decine di animali

  • Eugenio Fumagalli di Carugo, il tassista travolto e ucciso mentre aiutava i feriti sulla Milano-Meda

  • Como, truffa all'esame della patente: il bottone era una microcamera

  • Scappa dopo un incidente a Cavallasca senza patente e assicurazione: era stato arrestato il giorno prima per furto

Torna su
QuiComo è in caricamento