Barni, abitava a Magreglio l'uomo investito lungo la provinciale

La figlia in ospedale in condizioni critiche

Si chiamava Cosimo Damiano Maffettone l'uomo travolto da un'auto domenica 27 ottobre 2019 mentre camminava lungo la provinciale tra Barni e Magreglio insieme alla figlia.

Aveva 68 anni ed era residente a Magreglio. L'auto, sbandando per cause ancora da chiarire ma pare non legate alla velocità, ha investito sia lui sia la figlia 44enne che ora si trova ricoverata in condizioni critiche all'ospedale "Manzoni" di Lecco. A causa dell'urto, l'uomo è stato sbalzato oltre la protezione a lato strada, finendo sul greto del fiume Lambro, che scorre parallelo alla carreggiata, un paio di metri più sotto. L'impatto con l'auto e la caduta gli sono stati fatali. A nulla hanno potuto i soccorritori giunti numerosi sul posto.
La figlia, invece, è stata elitrasportata in ospedale in gravissime condizioni.

Sull'auto che ha travolto i due pedoni viaggiava invece una coppia con un bambino di 6 anni e una bambina di 9. Tutti illesi, ma evidentemente sconvolti da quanto accaduto. Sulla dinamica dell'incidente sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri di Asso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese, ecco le indicazioni del Ministero della Salute

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Parchi al posto delle dogane e un laghetto a Monte Olimpino: è il progetto svizzero che piace agli italiani

  • Como, donna morta in auto sotto casa del compagno: forse l'abuso di alcol la causa

  • Provano a imitare il nostro lago: ecco la rivista americana che propone mete "che sembrano il Lario"

Torna su
QuiComo è in caricamento