Como, guida senza patente la macchina sequestrata e senza assicurazione: denunciata una rom

Fermata dalla polizia locale in viale Lecco grazie alla telecamera che legge la targa

Nella serata del 6 dicembre 2018 durante un controllo in viale Lecco una pattuglia della polizia locale ha sorpreso una donna di 45 anni di etnia sinti e residente a Verona alla guida della propria auto. La donna non aveva la patente. L'accertamento è stato fatto con il sistema di rilevazione "targa System", che consente di verificare in tempo reale la copertura assicurativa.

Recidiva

Dalla banca dati è risultato che il mezzo era privo di polizza e che alla donna era stata ritirata la patente nell'agosto del 2017. La conducente, a seguito di ulteriori verifiche, è risultata recidiva poiché già sorpresa nel mese di settembre 2018 alla guida dell'auto nonostante la revoca della patente un anno prima.La donna è stata dunque deunciata a piede libero.
Qualche mese fa la donna era stata fermata e multata per guida senza patente in Veneto; l'auto era stata sottoposta a fermo amministrativo e affidata in custodia alla proprietaria. La donna ha pensato di poterla fare franca lontano dalla propria città nonostante i pesanti provvedimenti nei suoi riguardi e ha violato i sigilli arrivando a Como con la vettura sottoposta a fermo. Anche tale iniziativa è costata alla conducente una segnalazione in Procura per il reato previsto dall'articolo 335 del Codice Penale, punito con la reclusione sino a sei mesi.

Truffa

Le sorprese per gli Agenti non erano finite. Oltre a sequestrare l'auto per mancanza di copertura assicurativa, sono in corso approfondimenti per verificare l'autenticità del certificato assicurativo cartaceo esibito. Alle domande sulle modalità di pagamento del premio la donna ha fornito risposte contradditorie che saranno oggetto di ulteriori indagini da parte del Comando di viale Innocenzo. In caso di riscontri positivi la protagonista della vicenda dovrà rispondere anche del reato di truffa ai danni della compagnia assicurativa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • p.s. e ringraziate Dio... se non fate un incidente con una così... altrimenti vi ingoiate pure i danni!

  • Davvero! E la barzelletta della denuncia a piede libero e la custodia dell'auto... presso di lei? Pare incredibile! La morale è che in Italia fanno fatica solo quelli che le leggi le seguono davvero! Triste... molto triste!

  • Vanno cambiate queste schifose Leggi tutte quante a favore dei delinquenti. Una bastarda del genere, già recidiva, va messa in galeraaaaaaa. Poi mi fa ridere l'ultima frase dell'articolo: "In caso di riscontri positivi la protagonista della vicenda dovrà rispondere anche del reato di truffa ai danni della compagnia assicurativa" Come se poi questa rom, in attesa di giudizio, non sarà già sparita trovando rifugio e assistenza in uno dei tanti campi covo di delinquenti peggio di lei! ITALIA SVEGLIA che siamo lo zimbello del mondo!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tassista di Carugo ucciso sulla Milano-Meda: arrestato il pirata della strada

  • Attualità

    Grande e rossa: l'eclissi di luna vista da Como

  • Cronaca

    Tassista morto sulla Milano-Meda, raccolta fondi dei colleghi per ricordare Eugenio Fumagalli

  • Associazioni

    Passaggio della Stecca a Grandate: donate tre "casette dei libri" per il bookcrossing

I più letti della settimana

  • Addio Samanta Leoni, giovane ma storica barista di Como

  • Incidente a Grandate: il ribaltamento ripreso in diretta

  • Incidente di Grandate, si cerca il pirata della strada: potrebbe avere le ore contate

  • Un falò finito male: due denunciati per l'incendio di Sorico che ha distrutto un bosco e ucciso decine di animali

  • Como, truffa all'esame della patente: il bottone era una microcamera

  • Incidente di Grandate, l'appello del ragazzo miracolato: "Aiutatemi a trovare il pirata della strada"

Torna su
QuiComo è in caricamento