Como, aggressione e minacce col coltello al Carrefour di viale Giulio Cesare per rubare un peluche: 3 arresti

Tre ventenni in manette dopo il tentativo di furto nel supermercato

Un supermercato Carrefour di Como in un'immagine di repertorio

Furto e aggressione al Carrefour di viale Giulio Cesare a Como nella tarda serata di giovedì 30 novembre 2018: due uomini e una donna sono stati arrestati dalla polizia con l'accusa di aver prima rubato un peluche dal supermercato e poi, una volta scoperti, di aver minacciato i dipendenti con un coltello e aver picchiato a calci e pugni i due addetti alla vigilanza per scappare.

Tutto è iniziato verso le 23 di giovedì quando alla Sala Operativa della Questura di Como giunge una segnalazione per una lite all’interno del parcheggio del Carrefour di Viale Giulio Cesare a Como. Giunti sul posto, i poliziotti, prendono contatto con gli operatori della sicurezza del supermercato che avevano richiesto l’intervento i quali raccontano che qualche ora prima, durante l’ordinaria attività di controllo, notavano due uomini ed una donna che osservavano con particolare attenzione la merce esposta e, per non destare sospetto, alla vista dei due addetti uno degli uomini chiedeva informazioni sul funzionamento di un oggetto esposto. Insospettiti dall’atteggiamento dei tre gli operatori della vigilanza, dopo aver mostrato loro il funzionamento dell’oggetto, continuano la loro attività senza però perderlo di vista.

Il furto e l'aggressione al Carrefour

E infatti, poco dopo, notano uno degli uomini del gruppetto prendere un oggetto da uno scaffale e occultarlo addosso. Ma, giunto alle casse, alla richiesta di mostrare cosa nascondeva, l’uomo prima nega di aver preso qualcosa e poi si dà alla fuga inseguito dai vigilanti che, intanto, chiamano la Polizia.
Fermato nel parcheggio L. D., 21enne italiano, nel tentativo di eludere un controllo all’arrivo dei Poliziotti, consegna un peluche che nascondeva nei pantaloni, ma quando capisce che non può allontanarsi estrae un coltello e minaccia i due dipendenti del centro commerciale, cercando di allontanarsi a bordo della propria auto. Nel frattempo sopraggiungono B. M., 19enne italiana, e L.M., anche lui italiano di 20 anni, che erano con lui nel supermercato, che per assicurarsi la fuga colpiscono con calci e pugni i due addetti alla vigilanza.
Prontamente bloccati dall’arrivo di una Volante i tre ragazzi vengono accompagnati in Questura per gli accertamenti di rito e arrestati per rapina impropria e associati alle camere di sicurezza del carcere Bassone di Como.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • carrefour lascia che il suo principale negozio di milano venga vandalizzato da fedez e moglie (idoli dei ventenni) per una festa tra amici, dove in diretta video seguita da decine di migliaia di adolescenti vengono lanciati e presi a calci panettoni e frutta fresca sulla quale poi tranquillamente fumano e gettano la cenere di, spero, sigarette (ma chissà cos'altro). ovviamente tutta merce che resta esposta e venduta il giorno dopo. poi se una diciannovenne dopo aver visto quella scena, se fa una bravata viene inseguita da energumeni armati e incarcerata come fosse peggio di un terrorista di al qaeda. ben lungi da me difenderla, ma carrefour dovrebbe farsi un gigantesco esame di coscienza, sono loro a sponsorizzare il vandalismo all'interno dei propri locali. ma come sempre 2 pesi e 2 misure.

  • Per le risorse nostrane il Bassone è fin troppo di lusso. Meglio ripristinare i sotterranei di San Donnino.

  • Ora saranno condannati a 8 ore di servizi socialmente utili !! MANGANELLO E OLIO DI RICINO insieme ad una detenzione al bassone !

Notizie di oggi

  • Scuola

    Piazza, parcheggio e aula magna: il progetto dell'Insubria per riqualificare l'università di via Valleggio

  • Attualità

    "Furbetti" delle multe non pagate in Svizzera, in Ticino scoppia il caso: l'81% sono italiani

  • Cantù

    A Cantù un caffè contro le mafie: manifestazione in piazza Garibaldi per rompere il silenzio

  • Segnalazioni

    Topi giganti alla stazione di Grandate: degrado nell'ex trattoria

I più letti della settimana

  • Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

  • Como, obbligava la figlia a dimagrire: "Fai schifo, sei grassa". Madre denunciata

  • Cucine da incubo a Cavallasca: Cannavacciuolo arriva a El Paso Ranch

  • Immersione nel Lago di Como, le immagini dal Cristo degli Abissi

  • Diretta video dal Cristo degli abissi: un sub si immerge nel lago più profondo d'Italia

  • "Paga o diciamo tutto alla tua famiglia": un trans e suo marito arrestati per estorsione a Inverigo

Torna su
QuiComo è in caricamento