Furti in casa a Montano Lucino, uomo denunciato: incastrato da una traccia di sangue

Complessa indagine dei carabinieri: tre i colpi messi a segno nel settembre 2016

Aveva messo a segno tre furti in casa a Montano Lucino nel settembre 2016: adesso, a distanza di due anni, è stato identificato e denunciato.
Nei guai un 43enne piemontese, D.E. le sue iniziali, denunciato in stato di libertà dai carabinieri della Stazione Carabinieri di Lurate Caccivio giovedì 30 agosto 2018.

Il provvedimento è arrivato a conclusione di una complessa attività investigativa. I furti risalgono al 2016, quando al Comando di Lurate sono stati denunciati tre differenti furti in abitazione consumati a Montano Lucino il 6 settembre 2016.

Le indagini

Durante i sopralluoghi effettuati nella abitazioni svaligiate, i carabinieri hanno trovato una traccia ematica vicino a un interruttore della luce posto nel corridoio di una della case. Sono scattati così tutti gli accertamenti (tecnici e non) del caso, con particolare attenzione all’analisi del “modus operandi” utilizzato e la cronologia dei 3 eventi in questione. Tutti gli indizi, in sostanza, facevano presumere che a mettere a segno i furti fosse stata la stessa persona. I complessi accertamenti, prolungati nel tempo e volti ad acquisire elementi che potessero orientare le indagini degli inquirenti, hanno portato, dopo una laboriosa analisi, ad un sospettato: D.E., per l’appunto. I successivi accertamenti scientifici, infatti, hanno attestato che l’autore dei 3 furti fosse proprio lui. Il 43enne è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Como. 

Potrebbe interessarti

  • Voragine nell'asfalto, autostrada chiusa tra Monte Olimpino e la Svizzera: auto danneggiate

  • Attenzione agli ingredienti: ecco le 4 sostanze chimiche presenti nelle creme solari pericolose per la salute

  • Mercato immobiliare del Lago di Como: è Cernobbio il paese più richiesto

  • Rimedi post sbornia

I più letti della settimana

  • I 10 eventi da non perdere in questo lungo weekend di Ferragosto a Como e al lago

  • Uomo in strada minaccia di spararsi: panico a Monte Olimpino, un carabiniere ferito

  • Ragazza delle pizze rapinata e molestata a Como: "Ho temuto di essere violentata"

  • Muore a causa della puntura di una vespa in Alta Valle Intelvi

  • Ha incendiato l'autolavaggio perché non riusciva a farlo funzionare: arrestato 45enne di Luisago

  • Incidente in autostrada tra Fino e Lomazzo: 6 feriti

Torna su
QuiComo è in caricamento