Incidente di Parè, i funerali della professoressa Daniela Porta il 21 novembre a San Fermo

L'ultimo saluto all'insegnante delle Medie di Grandate nel grande Santuario di piazza XXVII Maggio, scelto proprio per contenere la folla attesa

Daniela Porta

Verranno celebrati mercoledì 21 novembre 2018 nella Chiesa di San Fermo della Battaglia i funerali di Daniela Porta, la donna di 48 anni, professoressa di educazione artistica alla scuola media di Grandate, morta nel terribile incidente avvenuto a Parè, in cui è rimasta coinvolta insieme al marito.

L'ultimo saluto è fissato alle 15 nel santuario dei Santi Fermo e Lorenzo di via XXVII Maggio, la chiesa più grande del paese e proprio per questo scelta per la cerimonia al posto di quella di Cavallasca, dove Daniela Porta risiedeva: è stato poprio il parroco di Cavallasca (comune ora fuso con San Fermo, di cui ha preso il nome), don Teresio Barbaro, a chiedere che i funerali venissero celebrati nel Santuario. La chiesa di Cavallasca sarebbe troppo piccola per contenere tutti coloro che vorranno rendere l'estremo omaggio alla donna al contrario del capiente Santuario di San Fermo, dotato anche di un'ampia piazza antistante.

Sono infatti attese moltissime persone: non solo familiari, parenti e amici, ma anche gli alunni di Daniela e i colleghi della scuola di Grandate che in questi giorni si sono stretti nel dolore per la perdita dell'amata insegnante. Dopo la giornata di lutto e di sospensione delle lezioni nel giorno immediatamente seguente l'incidente, i ragazzi di Grandate hanno realizzato un grande striscione affisso fuori dalla scuola media di via Volta. Commoventi anche le parole della preside Raffaella Piatti, compagna di scuola di Daniela, pubblicate sul sito dell'istituto comprensivo Cucciago-Grandate-Casnate.
Lunedì 19 novembre alle 10.15 l'intero istituto si è fermato per un minuto di silenzio in memoria della professoressa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Viabilità

    Strisce pedonali pericolose in viale Masia a Como: no ai lavori provvisori, cantiere a fine 2019

  • Cronaca

    "Paga o diciamo tutto alla tua famiglia": un trans e suo marito arrestati per estorsione a Inverigo

  • Cronaca

    Alzate, rubano pluviali di rame a Villa Odescalchi e minacciano il custode con una tegola: arrestati

  • Viabilità

    Strisce pedonali più sicure in Oltrecolle, Bellinzona e Canturina: lavori al via, tutti i cantieri a Como

I più letti della settimana

  • Gettano 400 fascine di legna nel lago di Como: "Così aiutiamo la riproduzione del pesce persico"

  • Ragazza down molestata sul bus: uomo di Alzate Brianza arrestato grazie ai passeggeri

  • Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

  • Como, obbligava la figlia a dimagrire: "Fai schifo, sei grassa". Madre denunciata

  • Cucine da incubo a Cavallasca: Cannavacciuolo arriva a El Paso Ranch

  • Lago di Como, Villa del Balbianello: i primi turisti della stagione arrivano dal Brasile incantati da un film

Torna su
QuiComo è in caricamento