Ferito a un braccio dalla motosega mentre taglia le piante: soccorso a Lanzo d'Intelvi

Un giardiniere di 53 anni trasportato in elicottero all'ospedale di Varese

Elisoccorso (immagine di repertorio)

Stava potando alcuni alberi in un'abitazione di Lanzo d'Intelvi (ora comune di Alta Valle d'Intelvi) quando è rimasto ferito a un braccio dalla motosega con cui stava lavorando: in ospedale un giardiniere di 53 anni, trasportato in elisoccorso all'ospedale di Varese. E' successo verso le 10.45 di martedì 12 marzo 2019 in via Padre Pio. 
Secondo le primissime ricostruzioni, la motosega gli sarebbe sfuggita di mano. L'uomo è stato subito soccorso da un'ambulanza della Croce Rossa di San Fedele, ma il personale medico ha ritenuto necessario l'intervento dell'elicottero per velocizzare i soccorsi. Il mezzo si è alzato in volo da Bergamo e ha trasportato il giardiniere in codice giallo, dunque con indicazione di media criticità, all'ospedale Circolo di Varese. Non sarebbe fortunatamente in pericolo di vita.
Allertati per ricostruire quanto accaduto i carabinieri di Menaggio e Ats Insubria.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Aiutavano i clandestini a varcare il confine nei boschi: due passatori condannati a 5 anni

  • Incendi

    Auto in fiamme a Cermenate

  • Cronaca

    Como, sabato sera in discoteca: un'altra minorenne ubriaca fradicia all'ospedale

  • Attualità

    Il gatto e la volpe mangiano insieme: da Laglio la foto che fa sognare i bambini (e non solo)

I più letti della settimana

  • Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

  • Como, obbligava la figlia a dimagrire: "Fai schifo, sei grassa". Madre denunciata

  • Cucine da incubo a Cavallasca: Cannavacciuolo arriva a El Paso Ranch

  • Immersione nel Lago di Como, le immagini dal Cristo degli Abissi

  • Diretta video dal Cristo degli abissi: un sub si immerge nel lago più profondo d'Italia

  • "Paga o diciamo tutto alla tua famiglia": un trans e suo marito arrestati per estorsione a Inverigo

Torna su
QuiComo è in caricamento