Como, avevano chiesto protezione internazionale ma spacciavano ai giardini: espulsi dall'Italia

L'onorevole Molteni plaude al decreto Salvini: "Avevamo promesso espulsioni rapide, lo stiamo facendo"

Erano stati arrestati per spaccio di droga in un parco pubblico lo scorso 28 novembre a Como: si tratta di tre cittadini migranti provenienti dal Gambia. Due di loro sono finiti nel Centro di permanenza per i rimpatri di Bari e verranno espulsi. Stesso provvedimento è toccato a un nigeriano arrestato a Como e portato in un altro Cpr pochi giorni fa.

Dei tre gambiani, uno aveva la protezione umanitaria (poi revocata dalla questura di Como) e gli altri due avevano chiesto la protezione internazionale ottenendo risposta negativa.

Il pèarlamentare della Lega Nicola Molteni plaude ai provvedimenti di espulsione che sono stati adottati: “Grazie alle forze dell’ordine  e al decreto Salvini queste persone verranno espulse. Avevamo promesso espulsioni rapide per i delinquenti: lo stiamo facendo. Dalle parole ai fatti”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Green

    Lago di Como "asciutto", preoccupati anche in Cina

  • Politica

    Polemica sul Giro d'Italia a Como: Rapinese in fuga verso la poltrona da sindaco

  • Incidenti stradali

    Incidente a Bulgarograsso: jeep contro trattore, due feriti

  • Eventi

    Diretta video dal Cristo degli abissi: un sub si immerge nel lago più profondo d'Italia

I più letti della settimana

  • Gettano 400 fascine di legna nel lago di Como: "Così aiutiamo la riproduzione del pesce persico"

  • Ragazza down molestata sul bus: uomo di Alzate Brianza arrestato grazie ai passeggeri

  • Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

  • Como, obbligava la figlia a dimagrire: "Fai schifo, sei grassa". Madre denunciata

  • Cucine da incubo a Cavallasca: Cannavacciuolo arriva a El Paso Ranch

  • Lago di Como, Villa del Balbianello: i primi turisti della stagione arrivano dal Brasile incantati da un film

Torna su
QuiComo è in caricamento